in

Laura Pausini e quella malattia che le ha tolto la voce: «Sapeva solo Pippo Baudo»

Dopo il Nastro d’Argento, Laura Pausini, interprete e autrice della migliore canzone originale 2021, Io sì (Seen) del film originale Netflix La vita davanti a sé di Edoardo Ponti con protagonista Sophia Loren, ha voluto ringraziare tutti coloro che l’hanno voluta premiare. L’artista ha pubblicato un video, che ha raccolto l’applauso virtuale del popolo del web. Una rinascita per la Pausini che durante il lockdown ha confessato di aver vissuto un’esperienza traumatica.

leggi anche l’articolo —> Sabrina Ghio, lo scatto su un letto d’ospedale: “Piango in silenzio e cerco di essere forte”

laura Pausini

Laura Pausini e quella malattia che le ha tolto la voce: «Sapeva solo Pippo Baudo»

«Sono davvero molto felice e onorata. Ricevere un premio in Italia per me vale più di qualsiasi cosa, vi ringrazio davvero con tutto il cuore. Questa canzone Io sì mi ha portato tanta fortuna e sono contenta di poter avere tra le mie mani l’Italia e questo premio. Grazie mille!». Così Laura Pausini ha voluto ringraziare quanti l’hanno voluta premiare. Un riconoscimento il Nastro d’Argento che arriva dopo la vittoria del Golden Globe e la candidatura agli Oscar 2021, e si aggiunge al Grammy e a ben quattro Latin Grammy Awards. E pensare che tempo fa l’artista ha dovuto fare i conti con un momento davvero duro. Ne ha fatto parola in un’intervista radiofonica a Radio DJ, al programma Deejay Chiama Italia. La Pausini ha rivelato un aspetto molto doloroso. Qualche anno fa la cantante è stata colpita da una patologia che le ha fatto perdere la voce per ben quattro mesi. «Questa esperienza mi ha traumatizzata. Sono stati quattro mesi terribili che mi hanno segnata», ha dichiarato la Pausini. Tempestivo l’intervento del suo papà televisivo: Pippo Baudo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Laura Pausini Official (@laurapausini)

Il supporto del conduttore: «Mi ha portato in Australia»

Al fianco di Laura Pausini in quel momento tanto difficile è arrivato in soccorso un vecchio amico, Pippo Baudo, che tra l’altro, nel lontano 1993 l’ha tenuta a battesimo: c’era lui sul palco dell’Ariston quando lei vinceva il Festival di Sanremo nella sezione Novità con il brano La solitudine. Baudo l’ha portata in Austria per farla curare e le ha inoltre suggerito di salvaguardare sempre la propria salute. Leggi anche l’articolo —> Laura Pausini Instagram, elegante e raffinata sul set fotografico: «Definirti “divina” è poco!»

 

sara croce

Sara Croce paradisiaca in bikini in Sardegna: panorama mozzafiato

Renzi

Matteo Renzi in vacanza, minicrociera in famiglia: è Agnese Landini quella più in forma