in

Incidente a Legnaro, auto si impenna e si schianta contro una casa: morto 17enne

Legnaro, incidente alle 4 di notte sulla statale Piovese. La vittima si chiamava Pietro Benfatto residente nel quartiere Mortise di Padova. Era al volante di una Opel Corsa, che i genitori gli avevano prestato con la promessa però che alla guida ci fosse un amico maggiorenne. Difatti il giovane avrebbe compiuto 18 anni a maggio 2022. Era figlio di un ufficiale di campo di serie B di basket. Lo schianto è avvenuto mentre Pietro rientrava a casa da una festa a Piove di Sacco.

leggi anche l’articolo —> Zeddiani, agricoltore uccide la moglie dopo una lite poi chiama i carabinieri

incidente Legnano

Incidente a Legnaro, auto si impenna e si schianta contro una casa: morto 17enne

Incidente a Legnaro, schianto all’alba di domenica 6 febbraio 2022. L’auto è finita fuori strada, sbattendo prima contro i muri di cinta di alcune abitazioni, poi si è impennata e ha finito la sua corsa contro una casa. Pietro Benfatto, che abitava con la famiglia in città nel quartiere Mortise, ha perso la vita sul colpo. Secondo quanto riportato da «Il Corriere della Sera», che ha riferito degli accertamenti fatti finora dalla polizia stradale del distaccamento di Piove di Sacco, il ragazzo era alla guida della Opel Corsa. Forse l’eccessiva velocità, fatto sta che l’auto è uscita fuori strada e dopo aver urtato diverse case si è impennata.

legnano incidente

Il ragazzo non aveva conseguito la patente

Lo scenario che si sono trovati dinnanzi i soccorritori è stato desolante: un ammasso di lamiere, l’auto non esisteva più. Come dicevamo, il giovane pare sia morto sul colpo. A nulla sono serviti gli aiuti giunti tempestivamente. Sul luogo dell’incidente anche l’ambulanza del Suem 118, i vigili del fuoco e gli agenti della polstrada che hanno effettuato i rilievi e che hanno informato il pubblico ministero di turno, che ha dato il nullaosta alla rimozione della salma trasferita all’istituto di medicina legale dell’ospedale di Piove di Sacco. Il ragazzo non aveva ancora conseguito la patente. Toccherà alle forze dell’ordine ricostruire cosa sia effettivamente accaduto. La comunità è sgomenta, i familiari sotto choc. Leggi anche l’articolo —> Papa Francesco, l’intervista a “Che tempo che fa”: «La guerra un controsenso della creazione»

 

Seguici sul nostro canale Telegram

pap Francesco da fazio

Papa Francesco, l’intervista a “Che tempo che fa”: «La guerra un controsenso della creazione»

suicidio assistito antonio marche

Suicidio assistito, una seconda richiesta nelle Marche: dopo il caso di Mario, ora Antonio