in

L’omicidio di Sarah Scazzi diventa una serie tv: va in scena l’orrore

Sarah Scazzi, la sua triste storia sarà raccontata in una serie tv con la regia di Pippo Mezzapesa e un documentario diretto da Christian Letruria e scritto da Flavia Piccinni e Carmine Gazzanni.

omicidio sarah scazzi serie tv

Il delitto di Sarah Scazzi raccontato in una serie tv e un documentario

La produzione ha acquisito i diritti per sviluppare il progetto dal libro “Sarah – La ragazza di Avetrana”, scritto da Piccinni e Gazzanni che, pubblicato da Fandango Libri a fine luglio, è già arrivato alla seconda ristampa e ha riportato alla luce la drammatica vicenda accaduta quasi dieci anni fa, che ha visto vittima una ragazza di appena 15 anni strangolata dalla cugina e dalla zia, e gettata in un pozzo.

Nel libro è contenuta anche una lettera scritta da Michele Misseri, zio di Sarah, condannato per averne occultato il cadavere sebbene lui si sia assunto anche la responsabilità dell’omicidio. I giudici non gli hanno mai creduto, convinti che a strangolare la povera Sarah sia stata la cugina Sabrina aiutata dalla madre Cosima. Le due donne stanno scontando l’ergastolo nel carcere di Taranto.
omicidio sarah scazzi serie tv

“Sarah – La ragazza di Avetrana”: il libro è già alla seconda ristampa

Entrambi i progetti saranno prodotti da Matteo Rovere per Groenlandia (Smetto Quando Vogliosaga, Moglie e Marito, Il Primo Re, Croce e Delizia, Il Campione). L’idea è nata dal libro, che ripercorre il caso che sconvolse l’opinione pubblica italiana ed è, ancor oggi, caratterizzato da diversi punti oscuri.

omicidio sarah scazzi serie tv

“Io so che ci sono due innocenti in carcere, che stanno piangendo lacrime di innocenti. Io ho ucciso Sarah Scazzi. – questo un passaggio della lettera scritta dal contadino di Avetrana – Tutto per quel maledetto trattore. L’unico colpevole sono io. Sono stato malconsigliato, e poi gli inquirenti non mi hanno più creduto. Ma non è come tutti pensano. Dio sa tutta la verità. Io scrivo sempre a mia moglie e a mia figlia Sabrina, due innocenti”.

Era il 26 agosto del 2010 quando Sarah Scazzi fu uccisa. A dieci anni da quei terribili fatti il comune pugliese torna ad essere oggetto di attenzione da parte dei media e si trasforma in un set televisivo. Dell’orrore. Potrebbe interessarti anche —> Sarah Scazzi processo bis, Ivano Russo mentì ai magistrati: condannato a 5 anni, unica assolta l’ex cognata

Laura Cremaschi Instagram

Laura Cremaschi Instagram, ipnotica in barca in Sardegna: «Che belle ciliegie!»

Francesca Chillemi Instagram, statuaria a bordo dello yacht: «Che sirenetta!»

Back to Top