in

Loren Schauers, il 19enne sopravvive dopo l’amputazione della metà inferiore del suo corpo

Un ragazzo di 19 anni ha subito un incidente che ha portato all’amputazione dal bacino in giù. Loren Schauers, a ormai un anno dalla tragedia ha riconquistato la sua indipendenza ed è pronto per un grande passo nella sua vita. Un lieto fine per un ragazzo che vive e combatte tutti i giorni con positività le sfide che la vita gli mette davanti.

>>Valentino Rossi e Francesca Sofia Novello si sposano? Ecco l’anello

Loren Schauers

L’incidente di Loren Schauers

Loren Schauers, 18 anni, lavorava in un cantiere a circa due ore e mezza da casa sua alla fine di ottobre del 2019. Stava azionando un carrello elevatore quando ha visto un’auto che si precipitava verso di lui. Pensando che si sarebbe fermata prima di qualsiasi collisione, ha continuato a lavorare. Tuttavia l’auto non si fermò e lo investì, mandando lui e il carrello elevatore a precipitare giù da un’altezza di 15 metri. Il veicolo è caduto subito dietro di lui schiacciandolo al suolo. Un peso di quattro tonnellate che miracolosamente non lo ha ucciso, ma lo ha lasciato in condizioni disperate.

Loren ha raccontando il suo calvario in un video di YouTube. Il ragazzo nel video ha affermato che era completamente cosciente mentre rotolava giù per la collina. “Ho guardato alla mia destra e ho visto il mio avambraccio sdraiato proprio accanto a me nella terra”, ha detto. “Sono dovuto rimanere lì per circa 10 o 15 minuti perché dovevano portare un’altra macchina giù dalla collina per sollevare il carrello elevatore da me.” Il carrello elevatore lo aveva schiacciato dal bacino in giù. Loren aveva perso completamente l’avambraccio destro e la mano nell’incidente e si è rotto clavicola, spalla destra e bacino. Quando è arrivato in ospedale, i medici lo hanno subito messo in anestesia.

Loren Schauers

Un lieto fine per Loren

Al suo risveglio il suo corpo non era più lo stesso. I medici hanno effettuato una emicorporectomia, ossia hanno amputato dalla vita in giù. Come ha dichiarato sui media locali: “Non è stata una scelta difficile autorizzare i medici a eseguire l’emicorporectomia, era fondamentalmente una scelta tra la vita e la morte”. Secondo le previsioni dei dottori Loren sarebbe dovuto rimanere in ospedale almeno per un anno e mezzo, ma il tenace ragazzo è riuscito a rimettersi nel giro di tre mesi, e dopo altre quattro settimane di riabilitazione è potuto tornare a casa.

Loren sta vivendo la sua situazione con positività. “Almeno ho avuto un’altra possibilità, quindi è per questo che mi sento benissimo perché anche dopo l’intervento hanno sospettato che stavo per morire e non potevo tornare a casa”. Loren ha riconquistato la sua indipendenza e all’inizio di quest’anno ha anche chiesto alla sua fidanzata, Sabia, che gli è rimasta accanto dopo l’incidente, di sposarlo. I due si sposeranno nel 2021 e insieme raccontano la loro vita su YouTube. Sabia ammira la forza del suo compagno e lo descrive con orgoglio. “Ogni volta che un ostacolo si presenta nella nostra nuova vita, Loren trova una soluzione per superarlo. Se fossi nella sua posizione probabilmente mi piangerei solo addosso. Sono davvero orgogliosa di lui. Il mio miglior consiglio a chiunque stia attraversando qualcosa del genere è che non puoi concentrarti sulle cose che non puoi avere e devi vivere la tua vita al massimo con quello che hai”.

Gianni Morandi

Gianni Morandi, brutto incontro durante la corsa: «Mi sono toccato dove sapete…»

virginia raggi

Roma, ragazzo entra con il motorino nella Fontana delle Rane: “Video vergognoso”