in

Los Angeles, aereo scarica carburante su scuola: 60 feriti, coinvolti anche bambini

È stato costretto a tornare all’aeroporto di Los Angeles, dopo il decollo, il volo della Delta Airlines diretto a Shangai, probabilmente per un problema tecnico. Una parte del suo carburante però è finita su una zona abitata dei sobborghi della metropoli, dove tra l’altro ci sono due scuole. Almeno 60 persone, tra cui una ventina di bambini, sono rimasti feriti per fortuna non in maniera grave. Alcuni hanno subito forti ustioni, altri hanno avuto delle forme di irritazioni agli occhi.

aereo

Los Angeles, aereo scarica carburante su scuola: 60 feriti, coinvolti anche bambini

Un aereo della compagnia Delta Airlines avrebbe scaricato del carburante in una zona abitata di Los Angeles poco prima di rientrare, per un atterraggio di emergenza, all’aeroporto internazionale della città. Sono rimasti coinvolti almeno una sessantina di persone, tra cui venti bambini, che si trovavano nell’area giochi di una scuola elementare. Immediato l’intervento di diverse squadre di vigili del fuoco e personale paramedico, che si sono recati agli istituti Cudahy e South Los Angeles. Proprio i pompieri hanno confermato che la sostanza ‘caduta dal cielo’ era proprio carburante per aerei. Nessuna ferita importante, ma delle forti ustioni e irritazione agli occhi. Le autorità locali hanno riferito che i 17 bambini e i sei adulti che si trovavano nei cortili dei due edifici scolastici hanno riportato sintomi di irritazione cutanea e intossicazione da fumi nocivi.

aereo

Una tragedia sfiorata

Il volo Delta Airlines, che era partito da Los Angeles, doveva arrivare a Shangai, in Cina, ma per cause che dovranno essere accertate, è dovuto tornare alla base di partenza. L’ipotesi della tragedia sfiorata resta quella di un guasto meccanico, ma gli inquirenti non escludono alcuna pista. Sul caso indaga la Federal Aviation Administration, che dovrà chiarire la dinamica di quanto accaduto e le eventuali responsabilità.

leggi anche l’articolo —> Torino, chiude la storica libreria Paravia: «Amazon ci ha affossati»

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

torino libreria paravia

Torino, chiude la storica libreria Paravia: «Amazon ci ha affossati»

giovanni custodero

Giovanni Custodero, la fidanzata: «Ha chiesto di portare avanti, in suo nome, la battaglia per l’eutanasia»