in

M5s in balia delle onde, indiscrezione su mail di Beppe Grillo: Crimi potrebbe diffonderla

M5s espulsioni. Una notizia che scotta arriva da “Repubblica”. Matteo Pucciarelli in un articolo oggi spiega che il capo politico Vito Crimi, reggente in realtà di un ruolo che tecnicamente non esiste più, potrebbe presto rendere pubblica una mail di Beppe Grillo, che invita a rimandare la votazione sui Cinque stelle. “Il direttorio si farà, ma non a brevissimo. Evidentemente c’è prima da chiarire il conflitto con Davide Casaleggio e la sua struttura tecno-politica”, scrive il giornalista, che menziona, a ‘mo di esempio, nel suo pezzo la “benedizione” alla ricandidatura a sindaca di Roma Virginia Raggi, da parte del papà del MoVimento, il quale si è guardato bene dal menzionare il voto su Rosseau a suo favore. Richiesta che era arrivata, tra l’altro, dalla stessa giorni fa.

leggi anche l’articolo —> Media sondaggi Termometro Politico: brutte notizie per i partiti di centro-sinistra

m5s espulsioni

M5s espulsioni indiscrezione su mail di Grillo: Crimi potrebbe diffonderla

Non sarà affatto facile riorganizzare il M5s dopo l’espulsione dei senatori annunciata da Vito Crimi: la “segreteria” del partito (così si chiamavano una volta) potrebbe scommettere, secondo quanto riferisce sempre ‘Repubblica’, su Antonella Laricchia, già candidata presidente per la Regione Puglia. Ma non solo: in pista anche Danilo Toninelli, un altro poco convinto della scelta sull’esecutivo. Dello stesso avviso la vicepresidente del Senato Paola Taverna, che come scrive Pucciarelli non “sarebbe felicissima dell’appoggio al governo Draghi” . Alcuni grillini le contesterebbero il fatto di non aver rispettato una norma interna, ossia di non ricevere le indennità di carica, cosa che lei invece ha fatto («ma quei soldi li ho donati alla Protezione Civile», la sua risposta). Ad annunciare ricorso anche Barbara Lezzi: «Voglio restare, non vado da nessuna parte», ha detto su Rai Tre da Lucia Annunziata. Gli espulsi in tutto, ricordiamo, sono 40.

m5s espulsioni

Di Maio: «Spero che si possa accogliere Conte il prima possibile»

L’articolo di Pucciarelli su “Repubblica” si apre e chiude con Giuseppe Conte. In prima battuta le dichiarazioni di Luigi Di Maio: «Spero che il M5s possa accoglierlo il prima possibile», senza far capire quello che sarà il ruolo dell’ex presidente del Consiglio, tantomeno le modalità. Sul finale le speranze di Rocco Casalino: «Tornerà a darci una mano, ce n’è bisogno», ha sottolineato l’ex portavoce. E non è escluso che si istituirà una figura ad hoc per lui, del resto “gli statuti sono fatti per essere modificati”, sentenzia il giornalista. Ma la domanda vera è: di tutto questo l’avvocato del popolo che pensa? Leggi anche —> Salvini: «Aprire i ristoranti la sera», poi fa annuncio inatteso sui vaccini

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Covid Emilia Romagna picco di casi nel Bolognese, Bonaccini: «Pronti alla zona rossa dove serve»

Bassetti Arcuri

Covid, Bassetti “silura” Arcuri: «Campagna vaccinale fallita, è il turno di un esperto»