in

Maria Cristina Messa, la prima rettrice donna della Bicocca ora ministra dell’Università

Per il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Mario Draghi ha voluto due tecnici: Patrizio Bianchi all’Istruzione e Maria Cristina Messa all’Università e Ricerca. Il Miur, ricordiamo, venne diviso in due ministeri separati dal Governo Conte bis, dopo le dimissioni di Lorenzo Fioramonti. Maria Cristina Messa ha davanti un compito determinante per la ripresa del Paese, dopo un anno in cui l’università è stata vittima dell’obbligo del distanziamento fisico e, in molti atenei, costretta alla didattica a distanza.

>> Mara Carfagna ministro per il Sud e la coesione territoriale: le sue battaglie in politica

maria cristina messa

Il premio Marisa Bellisario

Maria Cristina Messa potrà essere un nome nuovo per la politica ma non lo è per il mondo dell’Accademia. Messa è infatti stata la prima rettrice donna all’Università della Bicocca, e la quarta in Italia. Nel 2014 Messa ha ricevuto il premio Marisa Bellisario, “Donne Ad Alta quota”, un riconoscimento che annualmente è rivolto alle donne che si distinguono per la loro professionalità nei campi del management, delle scienze, economia e attività sociali, sia a livello nazionale che internazionale. Il suo sapersi distinguere in un mondo maschilista come quello dell’Università ha attirato anche l’attenzione di Mario Draghi.

“Quando ho cominciato a lavorare in ospedale la discriminazione verso le donne era ancora fortissima e così all’università. Se poi hai anche il coraggio di fare figli, la lobby maschile cerca di fermarti. Io credo di essere la prova che sia possibile per una donna fare carriera in un mondo maschile e maschilista come l’università”. Così si raccontava l’ex rettrice a Repubblica.

Maria Cristina Messa biografia

Nata a Monza l’8 ottobre 1961, Messa si è laureata in Medicina e Chirurgia nel 1986 e successivamente si è specializzata in Medicina Nucleare presso l’Università di Milano. Dopo aver studiato per un periodo all’estero, negli Stati Uniti e poi in Gran Bretagna, Maria Cristina Messa è tornata a Milano. Qui ha lavorato come ricercatrice all’Istituto San Raffaele di Milano, per poi diventare professore associato all’Università di Milano Bicocca nel 2001, e ordinario nel 2013.

Dal 2005 al 2012 ha diretto l’unità operativa di medicina nucleare dell’ospedale San Gerardo di Monza, che attualmente fa parte della Fondazione Technomed dell’Università di Milano-Bicocca. Dal 2013 al 2019 è stata rettore dell’Università di Milano-Bicocca. Ha fatto parte della Giunta della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (Crui) con la delega alla Ricerca. Dal 2016 fa parte del Comitato Coordinatore di Human Technopole e dal 2017 è membro dell’Osservatorio nazionale della formazione medico specialistica del ministero. >> Tutte le news

Seguici sul nostro canale Telegram

federico d'incà

Federico D’Incà, chi è il ministro M5s riconfermato ai rapporti col Parlamento

Federico Ciontoli attacco ai giornalisti: «Colpa della stampa se Marina e Valerio ci odiano»