in

Maria Monsè Ema Stokholma lite a ‘La vita in diretta’: «Chiamerei gli assistenti sociali»

Scontro a ‘La vita in diretta’ tra Maria Monsè ed Ema Stokholma. La showgirl è stata invitata al programma di Raiuno di Alberto Matano per parlare del ritocco al naso della figlia di soli 14 anni. «Non è troppo presto per andare dal chirurgo?», ha domandato il padrone di casa alla 46enne, che ha spiegato di aver soltanto assecondato il desiderio della sua bambina. «Non si accettava, sui social la prendevano in giro», ha detto Maria Monsè, che ha aggiunto: «Non è stato un capriccio. Perché mai una mamma non dovrebbe far felice la sua piccola?».

Maria Monsè

Maria Monsè Ema Stokholma lite a ‘La vita in diretta’: «Chiamerei gli assistenti sociali»

Gli ospiti presenti in studio hanno aspramente criticato la scelta di Maria Monsè di accontentare la richiesta della figlia: «Quello della gobbetta al naso era un complesso. Mia figlia Perla ha parlato con una psicoterapeuta, mio marito anche è d’accordo», ha risposto seccata la showgirl siciliana. Tra le persone chiamate a raccolta da Alberto Matano anche un chirurgo plastico che ha espresso la sua opinione: «Gli interventi dopo i 18 anni vanno fatti». Ma Maria Monsè non ha voluto sentire ragioni: «Mia figlia con le sue amichette stanno sempre sui social, si confrontano… Trascorrono tempo lì! Coi cellulari… Ci sono i vari Tik Tok…», ha spiegato lei, quasi per giustificarsi. «Ma la vita vera non è quella», ha tuonato Ema Stokholma, che ha aggiunto lapidaria: «Io chiamerei gli assistenti sociali». Tempestivo l’intervento di Alberto Matano che ha ammesso che tirare in ballo dei professionisti per una questione del genere fosse fuoriluogo. Ad ogni modo, l’accusa della dj, ripetuta più volte, non è piaciuta a Maria Monsè, che ha replicato dura: «Ma tu hai figli? Rispondi: hai figli?», «È irrilevante», ha risposto l’opinionista con educazione. «Hai figli rispondi? O hai problemi a dirlo?», ha insistito la 46enne, che ha specificato di aver detto parecchi no alla figlia: «Agli aperitivi, ad esempio! Non le dico sempre di sì, come pensate voi». Ma non è finita qui: la showgirl ha detto che secondo lei i tatuaggi sono peggio di un ritocco estetico; la dj, dal canto suo, ha spiegato di aver ricoperto il corpo di tattoo dopo i 18 e non prima. 

https://publish.twitter.com/?query=https%3A%2F%2Ftwitter.com%2Fvitaindiretta%2Fstatus%2F1311701504777170946&widget=Tweet

«Ma tu hai figli? Rispondi: hai figli?», duro scontro in diretta

Sul finale l’intervento del medico chirurgo invitato da Matano a dire la sua: «Sono stati commessi tre errori: da parte della madre, del collega medico e della psicoterapeuta! L’intervento non andava fatto. E poi signora, io non ho figli, ma le ripeto: è stato un errore. A 14 anni non si sta poi su Instagram!». D’accordo con lui anche una psicoterapeuta in collegamento via Skype: «I difetti vanno accettati, i genitori devono aiutare i figli in questo». Lo stesso pensiero è stato espresso dalla giornalista Serena Bortone: «Bisogna volersi bene. Il messaggio è che si è belle e brave solo se si è se stesse». Leggi anche l’articolo —> Maria Monsè figlia Perla si rifà il naso a soli 14 anni: le foto del prima e dopo

Seguici sul nostro canale Telegram

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Sara Croce

Sara Croce misure perfette, primo piano magnetico: la Bonas di ‘Avanti un altro’ fa sognare

Shaila Gatta Instagram

Shaila Gatta Instagram, una pausa caffè davvero originale: «Fantastica ballerina!»