in

Matteo Salvini mascherina, il Sindaco Mastella: “Ho chiesto io di multarlo”

Se ci sono delle regole, è perché devono essere rispettate. Anche se ti chiami Matteo Salvini. Spesso il leader della Lega ha pensato di poter fare tutto quello che voleva. E alle volte gli è stato permesso. A Benevento, però, Matteo Salvini ha trovato delle resistenze: il Sindaco Mastella, infatti, lo ha fatto multare perché, in mezzo alla gente, non indossava la mascherina. “Un politico deve essere anche pedagogo, deve dare l’esempio. Con comportamenti così si può creare qualche piccolo focolaio”, ha commentato il primo cittadino.

>>Leggi anche: Il Covid “uccide” il lavoro: un milione di precari perdono il posto, -43% di assunzioni

Matteo Salvini senza mascherina, Mastella lo fa multare

D’altronde, Salvini ha sostenuto in più occasioni il suo disaccordo riguardo all’obbligo dell’utilizzo della mascherina. E sebbene molti dei presenti alle sue manifestazioni la indossassero, puntualmente lui per scattare un selfie l’ha appoggiata al collo. Come se lui non avesse l’imposizione civile (e morale) di usarla. Le foto pubblicate proprio sul suo profilo lo dimostrano. “Sono stato io a notare il suo comportamento sui social. Ho visto le foto senza mascherina in mezzo alla gente, e ho chiesto alla polizia municipale di indagare”, ha commentato il Sindaco Mastella. “Un politico deve essere anche pedagogo. Deve dare l’esempio. E invece con comportamenti così si può creare qualche piccolo focolaio”.

Per questo, nei confronti del leader della Lega, è scattata la multa. “Dura lex sed lex. Salvini deve pagare la multa come tutti”, ha detto il primo cittadino ai microfoni di Repubblica. “Le assicuro che in questi giorni in città sono arrivati diversi artisti, anche Renzo Arbore, ma nessuno si è messo a fare selfie. Tanto più senza mascherina. Le dirò di più: la manifestazione non era neppure autorizzata“.

Matteo Salvini mascherina

Una manifestazione non autorizzata

Ecco un altro elemento che emerge della convinzione di Salvini di poter fare tutto ciò che vuole. “L’iniziativa era stata presentata come un caffè al bar e poi si è trasformata in tutt’altro. Ha fatto finta di organizzare un caffè al chiuso e invece era fuori dal bar in un’area non destinata ai comizi”. Non bastava quindi il mancato utilizzo della mascherina, già di per sé un gesto che non solo non rispetta la legge, ma nemmeno i cittadini. Come è stato sottolineato un numero infinito di volte dall’inizio del lockdown, infatti, la mascherina è un dispositivo di sicurezza anche per gli altri. Non solo per se stessi. Per questo non utilizzarla, oggi, risulta essere un gesto incivile. Ma non per Matteo Salvini, che nella pandemia evidentemente non ci crede più di tanto.

“Non so quanto dovrà pagare. Forse 400 euro, ma su questo può essere più preciso il comandante della polizia municipale. Anche perché c’è una sovrapposizione tra normativa nazionale e regionale: la questione è controversa”. Il Sindaco poi ha affrontato la questione delle Regionali, e ha sostenuto che in Campania non esiste possibilità per la Lega di vincere. “Qui in Campania non c’è questo rischio. In altre regioni, forse. Qui è riuscito a farsi mandare a quel paese anche dai tifosi del Benevento indossando la maglia del Benevento, dopo quella del Crotone. Se votassero anche gli immigrati musulmani, sarebbe capace di mettersi anche il burqa”.

Ricordando poi quando aveva contestato il leader della Lega perché passeggiava mano nella mano con la fidanzata durante il lockdown, ha aggiunto: “È la prova che lui non è uno statista. E non sarà mai presidente del Consiglio in Italia”. >>Tutte le notizie di UrbanPost

Sara Croce Instagram

Sara Croce pazzesca su Instagram, brilla come una stella: «Hai il sole dentro»

Eva Henger Instagram

Eva Henger pazzesca su Instagram, sguardo magnetico giacca sbottonata: «Esplosiva!»