in

Matteo Salvini si scaglia contro i senatori a vita: la risposta di Liliana Segre

Dopo una giornata infinita, nella tarda sera di ieri, 19 Gennaio 2021, si è chiusa la seduta del Senato con il voto di fiducia alla risoluzione della maggioranza che sostiene Giuseppe Conte. Il Premier ha ottenuto 156 i voti a favore, 140 i contrari, 16 gli astenuti. La tensione in Aula per tutto il pomeriggio di ieri è stata alle stelle. I vari leader dei gruppi politici hanno esposto le varie motivazioni sia a favore del “sì” sia a favore del “no”. Le parole di Matteo Salvini, in particolare, hanno attirato l’attenzione. Il Leader della Lega nel suo intervento per spiegare il suo voto contrario alla fiducia di Governo si è soffermato sui senatori a vita e la sua “battuta” infelice ha mosso diverse critiche, tra cui anche la risposta della senatrice Liliana Segre.

Leggi anche –> Conte, fiducia al Senato con 156 voti a favore: la maggioranza c’è ma è più debole, Nencini “tradisce” Renzi

Crisi governo Salvini

Matteo Salvini si scaglia contro i senatori a vita: la battuta “infelice” ha mosso diverse critiche

Ieri, 19 Gennaio 2021, la tensione in Senato durante le dichiarazioni di voto sulla crisi di Governo era papabile. A scatenare numerose polemiche è stato l’intervento di Matteo Salvini, il quale in chiusura del suo discorso – durante il quale ha annunciato lo scontato “no” alla fiducia per Conte – si è scagliato contro i senatori a vita. Il Leader della Lega ha affermato: «Ricordo ai senatori a vita che legittimamente voteranno la fiducia che il leader dei Cinque stelle Beppe Grillo diceva “i senatori a vita non muoiono mai e se muoiono lo fanno un po’ troppo tardi”. Che coraggio avete senatori a vita, che coraggio». La reazione in Aula è stata immediata, per Salvini sono arrivate le proteste di tanti senatori. È intervenuta anche la Casellati: «Non mi sono sembrano appropriate le sue osservazioni», apostrofando poi le frasi come “irrispettose”. A quel punto Matteo Salvini ha precisato: «Sono parole disgustose e sono certo che il senatore dei Cinque stelle che interverrà dopo di me chiederà scusa ai senatori a vita a nome del Movimento e di Grillo».

Liliana Segre

La risposta della senatrice Liliana Segre

Dopo dopo aver votato la fiducia in Senato al Governo Conte, la senatrice a vita Liliana Segre si è concessa qualche minuto per rispondere alle domande dei giornalisti. La senatrice in particolare ha espresso il suo pensiero su quanto dichiarato da Matteo Salvini in Aula durante il suo intervento. La Segre ha semplicemente risposto: «Cosa mi ha detto Salvini? Niente, che sui senatori a vita riportava delle parole di Grillo. Quindi ha insistito dicendo che i senatori a vita non muoiono mai. Io sono molto scaramantica, ho 90 anni. Quindi grazie». >> Altre News

Seguici sul nostro canale Telegram

sgarbi contro Segre

Sgarbi attacca la Segre: «Ha mai manifestato indignazione per suo marito?», ma si sbaglia

crisi governo conte

Crisi governo, Conte: «Bisogna rendere la maggioranza più solida», cosa succede ora