in

“Vogliamo la verità”: l’appello dei genitori di Miriam, morta a 5 anni

Miriam Laezza è morta il 17 ottobre 2019 durante una lezione di danza a soli 5 anni, a Cardito in provincia di Napoli. A distanza di quasi un anno, i genitori hanno sporto denuncia verso i medici, poiché ancora non hanno certezze sulle cause della morte della bambina. Sopratutto, credono che Miriam potrebbe essere ancora viva se i medici dell’ospedale San Giovanni di Dio di Frattamaggiore avessero indagato più a fondo sulla causa degli svenimenti della bambina, avvenuti nei mesi precedenti alla morte. La madre, Antonella Palladino, ha diffuso un appello video, con la speranza di arrivare a più persone possibili e ottenere la verità sulla morte della figlia. “Che arrivasse a quei medici che, in ospedale, mi hanno detto che ero fissata e troppo apprensiva”.

Miriam morta a Napoli

“Non si preoccupi signora, sua figlia sta bene”

Miriam aveva avuto episodi di svenimento il 28 febbraio, il 24 marzo e il 21 aprile. Tutte le volte, gli svenimenti erano durati più di dieci minuti, tutte le volte i genitori erano corsi al pronto soccorso e qui avevano ricevuto il codice rosso. I medici dell’ospedale San Giovanni di Dio che avevano visitato Miriam l’avevano sempre rimandata a casa minimizzando la gravità degli episodi. Prima avevano diagnosticato alla bambina un attacco epilettico, poi una sincope vasovagale, ovvero una perdita di coscienza momentanea dovuta a forti carichi emotivi. Secondo i medici, infatti, la bambina avrebbe sofferto per lo stress dovuto alla nascita del fratellino. Eppure, il 17 ottobre 2019, mentre si esercitava alla scuola di danza di Cardito (Napoli), Miriam si è sentita male e non si è più risvegliata. La chiamata del 118 e la corsa in ospedale sono state inutili.

Miriam morta a Napoli, l’appello dei genitori: “Vogliamo capire chi o cosa ci ha portato via la nostra bambina”

La denuncia dei genitori nei confronti del medici ci permetterà forse di sapere se siamo in presenza dell’ennesimo caso di malasanità. Secondo i medici che hanno eseguito l’autopsia, Miriam è morta di cause naturali, stroncata da un infarto. A Fanpage, il padre di Miriam, Giovanni Laezza, ha raccontato: “Quando quel giorno ho visto mia figlia era già cianotica. Voglio sapere se qualcuno ha sbagliato nei soccorsi o se ci sono stati errori in precedenza, quando l’abbiamo portata in ospedale. Se aveva una malattia non diagnosticata, se si sarebbe potuta salvare”. >> Notizie dell’Italia

Calabria, il ciclone “Udine” si abbatte su Isola Capo Rizzuto: il video

Maria Teresa Ruta

Maria Teresa Ruta età, altezza, peso, carriera e vita privata: tutto sulla concorrente del GFVip5