in

È morto Stefano Pernigotti, il “re del Gianduiotto”, conosciuto in tutto il mondo

È morto ieri 11 agosto 2020, Stefano Pernigotti, il “Re del Gianduiotto”. È accaduto nella sua casa di Milano, aveva 98 anni. A darne la triste notizia è il sindaco di Novi Ligure, Gian Paolo Cabella: «Come amministrazione non possiamo che unirci al cordoglio e al dolore della città che era molto molto affezionata al Cavaliere. Ha segnato un’epoca con la generazione dei nostri genitori e con quelle precedenti. Tutti ricordano come nel bombardamento dell’8 luglio 1944 avesse offerto rifugio ai novesi nelle cantine dello stabilimento».

Stefano Pernigotti morto

>> Leggi anche: Un anno senza Nadia Toffa, il ricordo di Alessia Marcuzzi: «Stava male, ma al mattino mi spediva foto con i fiori»

È morto Stefano Pernigotti, il “Re dei Gianduiotti”

Pernigotti è una delle aziende dolciarie più importanti d’Italia. Negli anni 80, entrambi i figli morirono in un incidente in Uruguay. La filosofia aziendale della Pernigotti cambiò di colpo, nel 1995 si arrivò alla cessione totale dell’azienda al gruppo “Averna”. Successivamente fu venduta ai turchi, da lí arrivò la crisi che mise in difficoltà centinaia di lavatori. Il sindaco spiega: «Mi faccio interprete del passato e del futuro . Forse, ci fossero stati gli eredi, il destino dello stabilimento avrebbe potuto essere diverso. C’era l’attaccamento familiare di una volta». Il primo  cittadino di Novi Ligure sarà domani al cimitero per accogliere la salma.

Stefano Pernigotti morto

>> Leggi anche: Coronavirus Usa, Trump: «Acquistate 100 milioni di dosi del vaccino»

Stefano Pernigotti, un imprenditore “illuminato”

Alla Pernigotti lavorarono intere generazioni. Fu Stefano stesso a farne uno dei marchi italiani più riconoscibili nel mondo. Le assunzioni dell’azienda hanno rappresentato per anni una certezza dal punto di vista economico. Stefano Pernigotti era considerato un imprenditore da cui prendere esempio, un “illuminato” in stile Olivetti e Brunello Cucinelli, che si prendeva cura dei lavoratori ma anche delle loro famiglie. Appassionato di sport e soprattutto di calcio, Stefano Pernigotti ha sempre aiutato la squadra della città, dedicando un torneo giovanile storico di Novi Ligure, ai suoi due figli Paolo e Lorenzo. Stefano Pernigotti sarà sepolto a Novi Ligure dove riposano la moglie e i figli.

Seguici sul nostro canale Telegram

Written by Sara Corsini

Il tragico incidente in provincia di Cuneo: chi sono i 5 giovani morti

Inps bonus 600 euro

Inps bonus 600 euro, pronti i nomi dei deputati “furbetti”: si attende richiesta della Camera