in

Napoli, conflitto a fuoco con la Polizia: morto un rapinatore di 17 anni

Napoli, 17 enne ucciso durante un conflitto a fuoco. La sparatoria si è verificata nella notte di oggi 4 ottobre 2020 a Napoli e precisamente tra via Marina e via Duomo. Lo scontro armato è avvenuto tra alcuni agenti della Polizia di Stato, che si trovano sul luogo per sventare una rapina ai danni di alcuni automobilisti, e i due rapinatori. Uno dei due malviventi, un ragazzo di 17 anni, è rimasto ucciso, l’altro, un diciottenne, invece è stato arrestato. Da quanto emerso dalle prime indagini, il giovane arrestato sarebbe il figlio di Genny ‘a Carogna, ex capo ultras del Napoli, attualmente collaboratore di giustizia. Naturalmente le indagini sono ancora in corso per poter ricostruire bene cosa sia successo prima e durante la sparatoria.

Leggi anche –> Ladispoli, fratelli pugili picchiano coetaneo: «Non ci hai invitato alla festa», vittima perde un occhio

Napoli conflitto a fuoco polizia

Napoli, 17 enne ucciso durante un conflitto a fuoco

Un rapinatore è morto e un altro è stato arrestato dopo un conflitto a fuoco con la Polizia nella notte al centro di Napoli. La vittima è un minore di 17 anni e il suo complice un ragazzo di 18 anni. Dalle prime ricostruzioni fatte dagli inquirenti, i due erano a bordo di uno scooter, risultato rubato, nel centro storico, quando si sono avvicinati a delle auto con l’intento di rapinare i vari automobilisti. Immediato l’intervento della Polizia di Stato appena ricevuta la segnalazione. Poco dopo l’arrivo degli agenti sul luogo sarebbe iniziata la sparatoria che avrebbe poi portato alla morte di uno dei due rapinatori e all’arresto dell’altro.

Gli inquirenti hanno sequestrato l’arma utilizzata dai due giovani per la rapina. La dinamica di quanto accaduto è ancora al vaglio delle autorità. Quindi al momento non resta che attendere lo sviluppo delle indagini per capire esattamente che cosa sia successo nella notte a Napoli e che cosa abbia dato inizio alla sparatoria. Il rapinatore arrestato, da quanto emerso dalle prime indagini, sarebbe il figlio di Genny ‘a Carogna, ultras del Napoli diventato noto alle cronache nel corso della partita prima della quale venne ucciso il tifoso Ciro Esposito, poi arrestato e adesso diventato collaboratore di giustizia. >> Altre News

Foto di repertorio

Seguici sul nostro canale Telegram

Rosalinda Celentano malattia

Ballando con le stelle, Rosalinda Celentano e il toccante racconto sulla sua malattia

janis joplin

Janis Joplin, 50 anni dalla sua scomparsa: un brutto anatroccolo vittima di bullismo