in

Covid, Natale: Zaia chiude i confini comunali dalle 14 dal 19 dicembre al 6 gennaio

Nell’attesa della riunione definitiva con i vertici del governo sugli spostamenti a Natale, Zaia si è portato avanti con un’ordinanza regionale che chiuderà i confini comunali dalle 14. La misura sarà valida da sabato 19 dicembre fino al 6 gennaio. “Non possiamo aspettare ancora, dobbiamo metterci in sicurezza”, ha spiegato il presidente della Regione Veneto in conferenza stampa.

>> C’era o non c’era un piano segreto anti covid? La guerra legale per capirlo è iniziata

Natale spostamenti

L’attesa della decisione di Conte

Il presidente del Veneto Luca Zaia chiuderà i confini comunali dopo le ore 14 dal 19 dicembre fino al 6 gennaio. Lo ha anticipato oggi, e da domani sarà ufficiale con la firma dell’ordinanza. La decisione del presidente veneto arriva nella giornata in cui saranno prese dal governo decisioni finali per gli spostamenti. Oggi alle 17 un’altra riunione vedrà tutti i vertici del governo e i presidenti delle Regioni riuniti, per arrivare a una misura nazionale più rigida di quanto prospettato dall’ultimo Dpcm. Per il momento sembra infatti che si potrà parlare di una “zona rossa nazionale” per i giorni festivi e prefestivi dal 24 dicembre al 6 gennaio. Ma la comunicazione ufficiale del governo non arriverà sicuramente prima di questa sera.

luca zaia

Natale spostamenti in Veneto: le misure imposte da Zaia

La decisione di giocare d’anticipo di Luca Zaia, alle prese con un aumento di contagi in Veneto, deriva dalla necessità di imporre misure restrittive subito. “Non so cosa farà il governo – ha detto Zaia – sinceramente non possiamo aspettare ancora. Oggi alle 17 avremo un’altra riunione, mi sembra di aver capito che Italia Viva sia più morbida nella linea rispetto al ministro Speranza e altri che hanno una linea più dura. Se arriverà una misura nazionale che è gerarchicamente superiore, verrà assorbita, ma nel frattempo dobbiamo metterci in sicurezza”. E riferendosi alle nuove misure che l’esecutivo intende varare, aggiunge con tono critico: “Non posso arrivare a lunedì e non sapere cosa succederà: abbiamo già atteso 5 giorni, non ho ancora ben capito cosa accadrà”.

Cosa comporta quindi la misura restrittiva di Zaia? Il presidente ha anticipato che lo scopo è quello di aumentare il distanziamento e, naturalmente, ridurre le occasioni di incontro tra individui. Le attività commerciali non dovranno ridurre il loro orario, semplicemente dalle 14 in poi lavoreranno con i cittadini del proprio comune. “Una sorta di zona arancione ridotta di scala perché dà concessione fino alle 14”, ha spiegato Luca Zaia. Rimane comunque la volontà di Zaia di conformarsi ai provvedimenti nazionali: “C’è un’incertezza palpabile. C’è un dibattito tra le forze di maggioranza. Quello che ho già detto è che vorrei evitare di assumere provvedimenti che vadano a cozzare con quelli nazionali”. E ancora: “Invierò al ministro Speranza il provvedimento e proporremo un’intesa su questa ordinanza una volta perfezionata dal punto di vista giuridico”. >> Tutte le news di UrbanPost

GFVip 5 Pierpaolo Pretelli lacrime

GFVip 5, Pierpaolo Pretelli in lacrime: «Forse sono distruttivo per la coppia»

Bassetti zona rossa Natale

Matteo Bassetti sull’eventuale zona rossa in Italia a Natale: «È una scelta incomprensibile»