in

Palermo: neonata positiva al Covid abbandonata all’ospedale

Una neonata positiva al Covid abbandonata all’ospedale dalla madre. E’ successo a Palermo, all’Ospedale dei Bambini Di Cristina, lo scorso fine settimana. Quando madre e figlia si sono separate per il rispetto delle procedure Covid, il personale ha perso le tracce della donna. La piccola Anna non presenta complicazioni da Covid. Le indagini per trovare la giovane donna sono in corso.

>> Wisconsin neonato ucciso, padre accusato di abusi: «Ferite simili alle vittime di incidenti ad alta velocità»

neonata positiva al covid abbadonata

L’abbandono in ospedale

Lo scorso fine settimana, la presuta madre aveva portato la bimba al pronto soccorso perché non stava bene. Dopo l’accettazione, la piccola paziente è stata presa in carico dal personale dell’ospedale che, come da prassi, l’ha sottoposta al tampone per il Covid-19. All’esito positivo, il personale ha messo in atto le procedure per l’isolamento della neonata, allontanandola dalla madre. Secondo la ricostruzione, l’entrata del reparto malattie infettive è l’ultimo posto in cui la madre ha visto sua figlia. Dopodiché, si sono perse le tracce della donna, che sarebbe una giovane palermitana.

Neonata positiva al Covid abbandonata: si cerca la madre

Per giorni, il personale del nosocomio ha tentato di contattare la donna, per poi avvertire le forze dell’ordine del possibile abbandono. Marilù Furnari, della direzione sanitaria dell’Ospedale dei Bambini, ha detto a La Repubblica che Anna non ha complicazioni dal punto di vista clinico. Sono in tutto ventisei i bambini ricoverati al reparto di malattie infettive del nosocomio, e Anna rientra nella maggioranza senza gravi sintomi.

Le forze dell’ordine hanno preso in carico l’indagine, acquisendo le informazioni date all’accettazione dalla donna, sentendo i medici e gli infermieri che sono entrati in contatto con lei, e visionando le videocamere dell’ingresso dell’ospedale. Oltre che per l’abbandono della piccola in ospedale, le forze dell’ordine cercano la madre anche per evitare che questa, possibilmente positiva al Covid, non diffonda il contagio. Si teme anche che la bambina sia stata contagiata nel contesto di un possibile focolaio già esistente. >> Tutte le news di UbranPost

Berlino

Berlino, all’Isola dei Musei oltre 70 capolavori imbrattati da un fanatico

studentessa uccisa a messina

Lorena studentessa uccisa dal fidanzato, la laurea dopo la morte: «Il suo sogno diventare pediatra»