in

I No Green Pass pronti a tornare in piazza: oggi manifestazioni a Trieste, Milano e Torino

Mentre si registra un significativo aumento dei contagi in Italia, i No Green Pass sono pronti a scendere di nuovo in piazza a manifestare contro la certificazione verde obbligatoria sul posto di lavoro. Ennesimo sabato di proteste: i No Green Pass si ritroveranno in piazza a Trieste e non solo. Come riferisce “TgCom24”, a Torino, la Digos ha notificato 24 fogli di via ad italiani e stranieri che, dopo aver partecipato al maxi rave dei giorni scorsi, si accingevano a prender parte alla manifestazione degli anarchici. Non meno allarmante la situazione a Milano, dove i No pass, hanno annunciato che non rispetteranno le prescrizioni indicate. Alle ore 17 ci sarà il 16esimo corteo No green pass con raduno in piazza Fontana.

leggi anche l’articolo —> Varianti Covid, Palù (Aifa): «Allarme ping-pong tra uomo e animali»

no green pass oggi manifestazioni

I No Green Pass pronti a tornare in piazza: oggi manifestazioni a Trieste, Milano e Torino

Resta però Trieste, la città a destare maggiore preoccupazione. Si stima una partecipazione di circa ottomila persone, in arrivo anche da fuori Regione. Per questo motivo è stato previsto di schierare 400 uomini delle forze dell’ordine. «Ci rifiutiamo di organizzare un servizio d’ordine e di controllo, siamo consapevoli dei rischi collegati al virus e siamo in grado di auto-tutelarci», si legge in una nota del Coordinamento No Green pass Trieste, in risposta all’ordinanza del sindaco Roberto Dipiazza. Dichiarazioni che lasciano intuire che i manifestanti non utilizzeranno la mascherina. Per limitare il più possibile i danni e la diffusione del contagio, il sindaco ha chiesto agli organizzatori, con specifica ordinanza, l’ingaggio di steward. A questi ultimi il compito di controllare che i manifestanti indossino le mascherine e rispettino il distanziamento. L’inosservanza dei divieti corrisponde a sanzioni amministrative pecuniarie da 400 a mille euro per gli organizzatori.

no green pass oggi manifestazioni

Nei giorni scorsi gli attacchi all’App Verifica C19

Nei giorni scorsi i No Green Pass avevano preso ad attaccare l’App Verifica C19«Applicazione che discrimina le persone». E ancora: «Non posso fare altro che segnalarvi per discriminazione e crimini contro l’umanità», «Andrebbe subito eliminata dallo store», «È discriminatoria, bestie». Sono soltanto alcune delle recensioni choc lasciate da alcune persone contrarie alla certificazione verde. L’applicazione, sviluppata dal dipartimento per la Trasformazione digitale per verificare la validità dei Green pass, viene accusata di discriminare i cittadini. Leggi anche l’articolo —> Bassetti a “Tagadà”, misure estreme: «Alcune attività solo per i vaccinati…»

no green pass oggi manifestazioni

Seguici sul nostro canale Telegram

texas tragedia concerto

Texas, calca al festival musicale: almeno otto morti e centinaia di feriti

magrini aifa

Terza dose di vaccino Covid, contagi in Italia e antivirale molnupiravir: Magrini (Aifa) fa il punto