in

No vax, blitz della polizia: perquisizioni in tutta Italia

La Polizia ha eseguito numerose perquisizioni in diverse città d’Italia nei confronti di membri appartenenti ai movimenti no vax. I no vax avevano creato dei gruppi su Telegram in cui organizzavano di compiere azioni violente nel corso delle manifestazioni contro i provvedimenti del governo. (Continua a leggere dopo la foto)

No vax Telegram

No vax su Telegram: i blitz della polizia

Le perquisizioni della polizia sono scattate in varie città italiane, tra cui Milano, Bergamo, Roma, Venezia, Padova e Reggio Emilia. Le indagini, coordinate dalla Procura di Milano, sono state condotte dalla Digos e dalla polizia postale. Come pubblicato tramite un tweet dall’account ufficiale della Polizia di Stato: “Le perquisizioni sono state sia domiciliari che informatiche”. I no vax ipotizzavano su Telegram atti di violenza, da compiere anche con armi, durante un imminente raduno No Vax a Roma. Grazie a un’operazione  contro alcune delle frange più radicali dei No Vax in Lombardia e in Italia la Polizia di Stato ha individuato gli indagati.

Cavaion Veronese incidente

Incidente a Cavaion Veronese, scontro tra una moto e un furgone: 17enne perde la vita

terrorismo draghi

Terrorismo in Italia, Draghi riforma comitato stragi: soddisfazione dai familiari delle vittime