in

Gli NTF conquistano il mercato digitale: cosa sono, come crearli e come comprarli

Gli Nft, i Non Fungible Token, sono una delle recentissime nuove frontiere tecnologiche. Si tratta di certificati che assicurano con un codice univoco la proprietà digitale di singoli oggetti virtuali non sostituibili. Gli acquista un NTF, sta comprando la proprietà di un opera in formato digitale. Ma non stiamo parlando solo di arte. Si va da semplici foto alle cose più incredibili per cui si arrivano a pagare anche cifre altissime. Si è venduta ad esempio un’opera in formato digitare alla cifra esorbitante di 63 milioni di dollari. Vediamo più nel dettaglio le caratteristiche degli NTF.

NTF cosa sono

NTF cosa sono

Il principio che sta alla base di un NTF è quello di originalità. Ogni prodotto digitale possiede un codice univoco. Questo conferisce all’oggetto un sorta di originalità ed è lo stesso meccanismo dell’arte. Un quadro autentico ha più valore di una sua copia. E l’NTF permette all’acquirente di comprare la proprietà dell’opera, rigorosamente digitale.

Chiunque può creare un NTF. Si va su un sito che li crea e si stabilisce un prezzo di vendita ad esempio di una foto, di solito in Ethereum, una delle criptovalute più diffuse. La procedura costa circa 100 dollari: servono per custodire con una sorta di “notaio virtuale”, la blockchain. Cos’è la blockchain? E’ un sistema di controllo mantenuto da migliaia di terminali informatici in cui, come in una specie di grande libro, si può tenere traccia di operazioni e transazioni di vario tipo. Una scatola che contiene il “certificato di autenticità” del prodotto digitale. Quindo la blockchain riconosce un oggetto autentico da una sua copia. Questo perché in informatica ogni oggetto è diverso dall’altro seppure pare identico agli occhi.

ARTICOLO | Roma, incidente in autostrada: coinvolti 5 mezzi, chiuso tratto di A1

ARTICOLO | Pass vaccinale, per quanto è valido e come richiederlo: tutto quello che c’è da sapere

Bonus 2400 euro

NTF: i folli acquisti e i problemi ambientali

A inizio marzo la casa d’aste Christie’s ha venduto per 69,3 milioni di dollari un’opera che esiste solo in formato digitale JPEG. Nelle ultime settimane sul sito NBA Top Shot più di centomila utenti hanno spostato oltre 250 milioni di dollari comprando e vendendo video di partite di basket. Il mercato degli NTF è in rapida crescita e molti artisti stanno approfittando di questa novità digitale. Tra questi Morgan. Il cantante ha messo all’asta un brano come Nft, cioè la certificazione di proprietà di quell’opera unica, partendo da circa mille dollari. L’asta si è chiusa a circa 22mila dollari.

Qualcuno considera gli NFT il giusto e tanto atteso modo per dare valore e unicità a contenuti digitali che altrimenti faticherebbero a trovarne. Altri invece vedono gli NTF come un nuovo modo per incentivare la speculazione. Fatto sta che questi meccanismi per funzionare richiedono una grande quantità di elettricità. Questa energia potrebbe essere usata per fare altro, e viene prodotta anche ricorrendo a fonti di energia non rinnovabili, con tutti i problemi di impatto ambientale delle attività umane ad alto consumo energetico.>>Tutte le notizie

incidente roma a1

Roma, incidente in autostrada: coinvolti 5 mezzi, chiuso tratto di A1

covid liguria

Ferrara, primo nato da una paziente intubata in terapia intensiva: “Un vero dono dal cielo”