in

Il Cdm approva all’unanimità il nuovo decreto, cosa cambia: tutte le misure previste

Dopo una riunione durata oltre due ore, il Cdm ha approvato all’unanimità il nuovo decreto anti-Covid che contiene un’ulteriore stretta per contenere gli effetti di Omicron, oggi variante dominante nel nostro Paese. Il governo introduce così l’obbligo di vaccino per gli over 50 ed estende il Super Green pass a diverse categorie e attività. Per accedere ad alcuni servizi, come le banche, i parrucchieri e gli estetisti, sarà necessario il certificato verde base. Facciamo di seguito una sintesi del nuovo dpcm con tutte le misure prese contro il Coronavirus.

leggi anche l’articolo —> Il governo ha deciso: vaccino obbligatorio per tutti gli over 50

nuovo decreto covid regole sintesi

Nuovo decreto Covid le regole in sintesi: tutte le novità

Non è stato facile far passare all’unanimità il nuovo decreto. Ancora una volta si è rivelato decisivo l’intervento del premier Mario Draghi, che al termine di una giornata faticosa, ha fatto una sintesi sulle differenze di vedute tra i partiti. Pd, Forza Italia, Italia Viva e il ministro della Salute, Roberto Speranza, erano per estendere l’obbligo vaccinale a tutti i lavoratori. Un provvedimento che però ha trovato il muro del rinnovato asse Lega-Cinque Stelle. Per “salvare capra e cavoli” Draghi ha imposto dapprima, contro la volontà della Lega, l’obbligo vaccinale per gli over 50, giustificando tale criterio anagrafico non come un “compromesso politico”, ma come l’esito di un ragionamento che ancora una volta guarda ai dati delle ultime settimane. Sono proprio quelle fasce d’età (50-70) le più ricorrenti nelle terapie intensive e nei reparti Covid. Poi però per avere il via libera da Salvini e dai suoi, il premier ha deciso che per accedere ai servizi alla persona, dunque parrucchieri ed estetisti, nei supermercati e farmacie, basterà il Green Pass base. Ma quali sono i provvedimenti assunti dal governo per fronteggiare la quarta ondata? Facciamo una sintesi.

nuovo decreto covid regole sintesi

Draghi media, il Cdm vara all’unanimità il nuovo dpcm

Obbligo vaccinale per i maggiori di 50 anni, dall’entrata in vigore del decreto e fino al 1° giugno 2022. Appena il decreto sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale, scatterà l’obbligo del vaccino fino al 15 giugno per tutti coloro che hanno compiuto 50 anni o che li compiranno entro quella data, con l’esenzione solo per chi ha un certificato medico. Chi è guarito, invece, dovrà vaccinarsi obbligatoriamente dopo 6 mesi. Per i 50enni previsto anche un altro intervento: dal 15 febbraio si potrà andare al lavoro solo con il Super Green Pass. Nelle imprese, dopo il quinto giorno di assenza ingiustificata, il datore di lavoro può sospendere il lavoratore per un periodo non superiore a dieci giorni lavorativi, rinnovabili fino al 31 marzo 2022, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del posto di lavoro per la persona sospesa, ma con corrispondente riduzione dello stipendio. Chi entra in un luogo di lavoro e non ha il Super pass rischia una sanzione erogata che va da 600 a 1.500 euro. E si tornerà anche all’uso dello smart working: i ministri Brunetta e Orlando hanno appena firmato una circolare in cui si sensibilizzano le amministrazioni pubbliche e i datori di lavoro privati ad utilizzare pienamente tale strumento.

nuovo decreto covid regole sintesi

Nuovo decreto Covid, le misure assunte per la scuola

Dal 20 gennaio 2022, come dicevamo obbligo di Green Pass per l’accesso a servizi alla persona, pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari, attività commerciali. Novità anche sul fronte scuola, nessun prolungamento del calendario delle vacanze. Previste nuove misure per il tracciamento dei positivi nella popolazione scolastica, ma non solo. Cambiano anche le regole della quarantena:

  • Nidi e asili: con 1 positivo in classe, sospensione attività per 10 giorni;
  • Primarie: con 1 positivo, test antigenici e molecolari a tutta la classe; con 2 positivi, DAD per 10 giorni.
  • Medie e superiori: fino a 2 casi in classe autosorveglianza, mascherine FFp2 e didattica in presenza; con 3 casi in classe, DAD per i ragazzi che abbiano concluso il ciclo vaccinale o siano guariti da più di 4 mesi, mentre per gli altri autosorveglianza e didattica in presenza con mascherine FFp2.

nuovo decreto covid regole sintesi

 

Seguici sul nostro canale Telegram

usa incendio

Usa, incendio in una palazzina a Philadelphia: morte 13 persone, 7 sono bambini

Renzi draghi Quirinale

Quirinale, Renzi: “Draghi è un punto di forza del nostro Paese”, ecco la “ricetta” del leader di Iv