in

Monza, ucciso a coltellate: efferato omicidio per strada in pieno giorno

Omicidio a Monza questa mattina, 29 novembre, un uomo di 42 anni è stato ucciso. L’uomo è stato ucciso a coltellate. Un passante ha trovato il 42enne esanime in una pozza di sangue e ha subito chiamato i soccorsi. I carabinieri stanno indagando sull’omicidio.

>>A Brindisi 8 figli sotto lo stesso tetto con il Covid, lo sfogo della madre: «La didattica a distanza non funziona»

omicidio a Monza

Omicidio a Monza

E’ successo questa mattina nel quartiere San Rocco di Monza alle 12.45, in pieno giorno. La vittima era Cristian Sebastiano, un 42enne che abitava in via Fiume, dove è avvenuto il delitto. Un uomo che si trovava in via Fiume, alla periferia sud della città di Monza, ha notato Cristian esanime a terra e ha subito chiamato il 118. Quando sono arrivati i soccorritori non c’era più nulla da fare. La vittima aveva ferite profonde al torace causate da delle coltellate. Secondo quanto descritto dal testimoni i killer sarebbero due uomini, che ora sono in fuga. I killer hanno inferto ferite profonde alla vittima e infine lo hanno sgozzato, lasciandolo in una pozza di sangue.

Intervistati da Prima Monza i genitori della vittima ricordano il figlio con dolore. Hanno spiegato davanti alla telecamere che Cristian era un ragazzo tranquillo e stava attraversando un periodo sereno nella sua vita. Sebbene anche i genitori abbiano confermato che effettivamente la vittima era nel giro della droga, comunque sostengono che una possibile causa della morte sia una rapina. Inoltre hanno raccontato che il figlio non aveva debiti.

omicidio a Monza

La prima ricostruzione dei carabinieri

La vittima risulta avere diversi precedenti penali alle spalle tra cui reati connessi allo spaccio di droga. Il 42enne al momento era sottoposto al regime di libertà vigilata. Nel luogo dove è avvenuto l’omicidio, insieme ai soccorsi dell’Azienda Regionale Emergenza e Urgenza, sono arrivati anche i carabinieri della Sezione Radiomobile della compagnia di Monza che hanno effettuato i primi rilievi. Le indagini sono in corso per rintracciare i responsabili e ricostruire il movente alla base del delitto.

Gli esami del medico legale hanno permesso di accertare che l’uomo è morto sgozzato: una delle coltellate ricevute gli ha infatti tagliato la gola. I carabinieri sarebbero già al lavoro su una pista per rintracciare i responsabili dell’omicidio, che secondo alcuni testimoni sarebbero due persone, ora in fuga. La vittima è stata trovata per strada, ma potrebbe essere stata colpita anche all’interno di un’abitazione, da dove poi avrebbe cercato di fuggire inutilmente, morendo poi per strada. >>Tutte le notizie

A Brindisi 8 figli sotto lo stesso tetto con il Covid, lo sfogo della madre: «La didattica a distanza non funziona»

Maltempo in Sardegna, Esercito in azione a Bitti: rimossi 400 metri cubi di fango