in

Omicidio ad Ascoli Piceno: Antonio Cianfrone, ex carabiniere, ucciso a colpi di pistola

Omicidio Ascoli Piceno. Grave fatto di sangue nella tarda mattinata di oggi, mercoledì 3 giugno 2020, a Spinetoli, piccolo centro delle Marche in provincia di Ascoli Piceno. Un uomo, Antonio Cianfrone, ex carabiniere, è stato ucciso a colpi di pistola mentre si trovava all’aperto su una pista ciclopedonale che collega i paesi di Pagliare e Monsampolo. Dalla dinamica al momento ricostruita, sembra trattarsi di un vero e proprio agguato.

omicidio ascoli piceno

Omicidio Ascoli Piceno: Antonio Cianfrone vittima di un vero e proprio agguato

Cianfrone stava camminando sulla ciclopedonale non distante da Monsampolo del Tronto, paese dove risiedeva e dove aveva svolto servizio presso la locale stazione dei Carabinieri. Secondo la ricostruzione al momento ancora al vaglio degli inquirenti, sarebbe stato raggiunto da almeno tre colpi di pistola. A sparare un uomo giunto sul posto a bordo di una motocicletta, con indosso un casco integrale.

Sul luogo erano presenti diverse persone che stavano facendo jogging che –  secondo quanto riferiscono fonti investigative – hanno assistito impotenti e increduli a quanto stava avvenendo. Il “killer” si sarebbe avvicinato ad Antonio Cianfrone per esplodergli diversi colpi di pistola a bruciapelo quindi si sarebbe dileguato subito a bordo della moto. Una giovane jogger è subito accorsa in aiuto dell’uomo ma purtroppo non c’è stato nulla da fare, nonostante il rapido intervento dell’eliambulanza del 118 di Ancona.

La vittima aveva 50 anni ed era originario di Chieti. Ex carabiniere, era stato allontanato dall’Arma dopo un suo coinvolgimento in un’inchiesta per concussione. (foto repertorio) >> Tutte le breaking news

 

fedez lascia la musica

Fedez lascia la musica? Importante rivelazione: «L’idea mi stimola molto…»

Pago e Serena

Pago e Serena Enardu, il cantante svela perché è finita: «È stata più volte con l’ex tentatore»