in

Ondata di caldo, le città da bollino rosso il 10 e 11 agosto

Ondata di caldo africano. Lo hanno chiamato Lucifero, e un motivo c’è: l’anticiclone subtropicale africano è già arrivato e determinerà la settimana più calda dell’estate. Picchi di 48 gradi in Sicilia, ben oltre i 40 anche in Sardegna e in molte città del Sud Italia: almeno fino a Ferragosto, non si intravedono segnali di cambiamento.

ondata di caldo

Ondata di caldo: le città da bollino rosso

Un’ondata di calore dovuta a un anticiclone subtropicale africano che si sta espandendo con sempre maggiore forza sull’Italia e che porta a temperature che al Sud Italia potranno arrivare a 48 gradi. Già dall’inizio di questa settimana i termometri hanno preso a salire fino a punte esagerate. Per oggi, 10 agosto, sono 4 le città da bollino rosso: Bari, Campobasso, Latina e Roma. Il bollino rosso viene utilizzato nel bollettino delle ondate di calore del Ministero della Salute per contrassegnare i centri urbani dove si registra un rischio per tutta la popolazione, non solo quindi solo per le fasce più deboli come malati e anziani come invece indica il bollino arancione. In bollino arancione, oggi, 8 città: Bologna, Brescia, Catania, Frosinone, Latina, Palermo, Perugia e Trieste.

Meteo prossimi giorni: ancora caldo africano, poi la svolta

Previsioni per domani, 11 agosto

Aumenteranno le città a temperature vertiginose per la giornata di domani: Bari, Campobasso, Latina, Roma, Frosinone, Palermo, Perugia e Rieti da bollino rosso. L’anticiclone è infatti destinato a risalire l’Italia, investendo come un’onda di fuoco tutta la penisola. Caldo da bollino arancione per l’11 agosto a Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Catania, Firenze, Messina, Milano, Napoli, Reggio Calabria, Trieste, Verona e Viterbo.

Da metà settimana infatti la situazione si invertirà, concedendo alle città del Mezzogiorno di perdere qualche grado. Con un’insolita manovra, l’alta pressione africana sposterà la sua maggior energia verso le regioni del Centro-Nord. Almeno fino a Ferragosto non si intravedono segnali di cambiamento: per la festività dell’Assunta si segnala la possibilità di qualche occasionale temporale sulle Alpi, non escluso anche in Valpadana sul finire della domenica di Ferragosto con un calo delle temperature. >> Tutte le news di UrbanPost

dedicato serena autieri

“Dedicato” dietro le quinte infuocato, ‘Dagospia”: “Ego incontenibile di Serena Autieri”

Ceramiche Refin: crea l’ambiente che desideri con le collezioni grès procellanato