Vai al contenuto
Home » News » Business » Ottimizzare la produzione vinicola: l’importanza del Torchio Idraulico

Ottimizzare la produzione vinicola: l’importanza del Torchio Idraulico

23/10/2023 15:11 - Aggiornamento 23/10/2023 15:24

La vinificazione è un processo che richiede competenze specifiche e grossa attenzione. Negli ultimi tempi sempre più persone si cimentano nella produzione del proprio vino fatto in casa. Quando si parla di produrre piccole quantità è più facile tenere sotto controllo il processo e ottenere un prodotto di qualità.

I vinificatori di medie e grandi dimensioni hanno naturalmente delle esigenze diverse. Il segreto del loro successo sta nel trovar l’equilibrio tra ottimizzazione ed efficienza nel processo lavorativo e qualità del prodotto finale.

Per raggiungere questo risultato è cruciale utilizzare gli strumenti adatti. Uno di questi è il torchio idraulico.

L’estrazione del vino e la sua evoluzione

Con il termine torchiatura ci riferiamo al processo di estrazione del succo d’uva dagli acini. Si tratta di un passaggio fondamentale della produzione del vino.

Un tempo questa fase aveva luogo semplicemente invitando le persone a pigiare l’uva con i piedi.

Successivamente i torchi a vite o a leva hanno preso il posto della pigiatura con i piedi, richiedendo comunque grande sforzo fisico senza garantire risultati ottimali in termini di estrazione.

I torchi pneumatici utilizzati fino a poco tempo fa, hanno lasciato il posto alla metodologia di torchiatura più efficiente: quella idraulica.

I torchi idraulici per uva per la produzione del vino sfruttano la potenza della pressione dell’acqua e dell’olio per spremere l’uva, offrendo notevoli vantaggi alla produzione.

Vantaggi dei Torchi Idraulici

Efficienza

Questi strumenti possono gestire grandi quantità di uva rispetto ai metodi tradizionali, fattore che si traduce in un maggior rendimento.

Controllo sulla qualità

Un fattore decisivo nel risultato qualitativo del vino è la quantità dei tannini. Questi elementi si trovano sui raspi, le bucce e sui semi. Il giusto apporto dei tannini contribuisce a produrre un vino dal gusto equilibrato. Grazie al torchio idraulico è possibile gestire la pressione applicata, garantendo una pigiatura ottimale.

Miglioramento della qualità del lavoro

Un altro vantaggio non da poco correlato a questa macchina è che richiede meno sforzo fisico da parte dei lavoratori, riducendo il rischio di infortuni durante la produzione.

Replicabilità

Essendo questi macchinari più precisi durante il processo di lavorazione, garantiscono una replicabilità dello stesso. Poter garantire nel tempo lo stesso risultato qualitativo elevato di un vino è estremamente importante per i vinificatori.

Cosa valutare nella sua scelta

Naturalmente, tra i fattori primari che si andranno a valutare nella scelta di un torchio idraulici vi è la capacità, che deve essere proporzionata al volume di lavoro da sostenere.

L’efficienza di un torchio si misura in base alla quantità di succo che è in grado di estrarre in un determinato lasso di tempo.

Il feedback ricevuto da altri produttori sarà un altro indicatore del fatto che parliamo di un torchio affidabile e che non ci darà problemi.

Visto che si tratta di macchine soggette a usura, è importante verificare che il venditore sia in grado di fornire l’assistenza necessaria per la riparazione o la manutenzione futura.