in

Spagna, il giallo dei pacchi bomba: uno inviato anche al premier Sanchez

Pacchi bomba Spagna, ultime notizie. Il governo spagnolo ha rafforzato la sicurezza dopo aver rivelato che una serie di lettere bomba sono state recentemente inviate a obiettivi di alto profilo, tra cui il primo ministro Pedro Sanchez. Mercoledì 30 novembre 2022 un impiegato dell’ambasciata ucraina a Madrid è rimasto leggermente ferito dall’esplosione di un ordigno simile.

pacchi bomba in spagna ultime notizie

Pacchi bomba in Spagna: uno era destinato al primo ministro Pedro Sanchez

I funzionari di Madrid affermano che il ministro della Difesa era tra gli altri obiettivi, mentre un altro ordigno è stato inviato anche all’ambasciata degli Stati Uniti. Si pensa che le bombe possano essere collegate al sostegno della Spagna all’Ucraina, ma non c’è stata ancora nessuna rivendicazione degli atti terroristici

La Russia da parte sua ha condannato qualsiasi attività “terroristica”, definendo tali minacce o atti “totalmente riprovevoli”. Nel pomeriggio di oggi, giovedì 1° dicembre 2022, la polizia spagnola ha confermato all’agenzia di stampa Reuters che una busta simile alle precedenti lettere bomba era stata intercettata presso l’ambasciata americana a Madrid.

Il governo spagnolo in precedenza aveva affermato che ordigni esplosivi erano stati inviati a cinque obiettivi. Le autorità di Madrid hanno confermato che una busta contenente materiale pirotecnico era stata inviata al primo ministro Pedro Sanchez, ma è stata intercettata il 24 novembre scorso prima che qualcuno rimanesse ferito. Fonti governative hanno inoltre aggiunto che il pacco bomba era del tutto simile a quelli inviati al ministro della Difesa, a un produttore di armi a Saragozza e alla base aerea di Torrejón, nonché all’ambasciata ucraina a Madrid.

Colpita l’ambasciata ucraina a Madrid, un impiegato è rimasto ferito

Un impiegato dell’ambasciata ucraina è stato portato in ospedale dopo essere stato ferito quando ha aperto la lettera bomba, ma fonti di Kiev hanno riferito che non è in pericolo di vita. La Spagna sta indagando sull’incidente come possibile atto terroristico, mentre Kiev ha risposto impegnandosi a rafforzare la sicurezza nelle sue ambasciate in tutto il mondo.

Il quotidiano El Pais, riporta le parole del segretario di Stato per la sicurezza, Rafael Pérez. Il funzionario ha sottolineato oggi in una conferenza stampa che, in tutti i casi, i pacchi bomba “sembra siano stati inviati dal territorio nazionale” spagnolo. Una fonte vicina alle indagini ha detto all’agenzia Reuters che tutti i dispositivi esplosivi sono stati inviati in buste marroni e contenevano polvere da sparo sfusa con un meccanismo di accensione elettrica.

Si ipotizza che le bombe siano collegate allo stridente sostegno della Spagna all’Ucraina durante la guerra con la Russia. Ciò è stato alimentato dai rapporti secondo cui il produttore di armi che ha ricevuto una delle bombe stava fabbricando lanciagranate per le forze ucraine. Un corrispondente della BBC ha detto che le persone in Spagna sono sotto shock: la sicurezza è stata rafforzata negli edifici pubblici e sono stati ordinati controlli più severi su tutte le spedizioni postali. >> Le notizie di esteri.

Seguici sul nostro canale Telegram

Crescono gli abbandoni di cani e gatti in Italia

Regali di Natale per lei: gli accessori più belli