in

Ristoranti, spostamenti e seconde case: le restrizioni per Pasqua 2021

Il prossimo Dpcm, il primo del presidente del Consiglio Mario Draghi, delineerà le misure da seguire dal 6 marzo al 6 aprile. Esso conterrà quindi anche le restrizioni in vigore per la festività della Pasqua, il 4 aprile 2021, e della Pasquetta. Ecco cosa potrebbe contenere il prossimo testo.

>> Ora legale 2021 in Italia: quando cambiare le lancette dell’orologio

dpcm pasqua 2021

Dpcm Pasqua e Pasquetta 2021

La bozza del testo del nuovo Dpcm è già stata visionata dalla conferenza delle Regioni: non sono emerse obiezioni che impedirebbero il via libera del prossimo decreto. La firma è attesa tra oggi e domani, e prima dell’entrata in vigore (il 6 marzo), potrebbero esserci ulteriori riunioni tecniche per il perfezionamento di alcune norme. L’istruzione è l’osservata speciale: da mettere a punto i protocolli per le classe nelle zone arancioni e rosse.

Spostamenti tra Regioni e vacanze

E’ dato per assodato il divieto di viaggi per turismo e il divieto di spostamento tra regioni, già prorogato al 27 marzo. Come sempre sarà consentito il ritorno alla propria residenza, domicilio o abitazione, così come gli spostamenti motivati da esigenze lavorative, ragioni di salute o necessità. Resta necessaria, in questi casi, l’autocertificazione. Nelle regioni in zona gialla saranno consentiti gli spostamenti all’interno dei confini regionali per le visite in una sola abitazione privata, una sola volta al giorno, per due persone più figli minori di 14 anni e persone non autosufficienti. Resta l’obbligo di osservare il coprifuoco.

Pasqua 2021 Dpcm: seconde case

Il nuovo Dpcm consentirà lo spostamento nelle seconde case, anche in zone rosse, ma esclusivamente per il nucleo familiare. Tuttavia in alcuni casi le ordinanze regionali potrebbero apportare variazioni sugli spostamenti verso le seconde case, nelle zone arancioni o rosse.

dpcm draghi

Ristoranti e bar

Inascoltati gli appelli per consentire alle attività di aprire anche negli orari serali, per servire agli avventori anche la cena. Confermate pertanto le regole già vigenti: in zona gialla, pub, bar e ristoranti saranno aperti fino alle 18. Fino alle 22 è consentito l’asporto. Le consegne sono sempre consentite. In zona rossa e arancione, solo l’asporto e il domicilio sono consentiti. Restano esclusi dalle restrizioni gli autogrill, le mense e i ristoranti negli alberghi. >> Tutte le news 

Sanremo 2021 favoriti

Chi sono i favoriti per la vittoria a Sanremo 2021? I pronostici su Eurobet riservano sorprese

Rossella Panarese

Chi era Rossella Panarese, la giornalista di Rai Radio3 morta oggi