in

Perdita di motivazione? Ecco alcuni consigli per ritrovarla

La vita corre frenetica e gli impegni che si accavallano durante l’arco della giornata sono molti. Nonostante l’agenda sempre piena, però, l’entusiasmo nel fare le stesse cose che un tempo si facevano con piacere può sembrare scomparso. Non c’è nulla di male ad ammettere che si sta vivendo un periodo negativo, d’altronde la mancanza di motivazione è molto più diffusa di quanto si possa pensare. Non avere le giuste motivazioni nel fare le cose incide sul proprio benessere fisico e psicologico, è quindi importante impegnarsi per ritornare a fare le cose con il sorriso. Ci sono alcuni blog specializzati proprio nel sostenere, tramite l’analisi di alcuni argomenti e i consigli dati, le persone in difficoltà emotiva. Un esempio eccellente, fra questi, è quello di Efficacemente, un blog che offre numerosi articoli mirati a favorire crescita professionale e autostima, fornendo numerose dritte per la gestione del tempo o del sonno o per la creazione di relazioni durature e propositive.

Di seguito alcuni consigli per abbattere la carenza di motivazione e riacquistare energia e voglia di fare.

Cambiare lavoro o azienda

Spesso la carenza di motivazione è legata a uno stress sul lavoro: non stare bene in ufficio può incidere sull’intera giornata, perché è a lavoro che si trascorre la maggior parte del proprio tempo e lasciare i problemi fuori la porta di casa non è sempre semplice. Anche se cambiare lavoro potrebbe apparire una soluzione drastica, potrebbe non esserlo; tuttavia prima di lasciare il tuo lavoro definitivamente, se questo è motivo di insoddisfazione, cercane un altro con impegno e costanza. Se sei in alto mare e hai le idee confuse puoi richiedere un servizio di consulenza ad una figura esperta, il career coach: potrebbe essere arrivato per te il momento di trasformare in lavoro la passione che hai da tutta una vita o, come accade nella maggior parte dei casi, più che un vero e proprio cambio di professione la soluzione potrebbe risiedere anche solo in un cambio di azienda.

Ricercare nuovi stimoli

Ritrovare la motivazione ricercando nuovi stimoli è possibil; se si è coinvolti da qualcosa di nuovo ciò per cui abbiamo provato una sensazione di insoddisfazione può apparire ai nostri occhi meno gravoso. Trovare lo stimolo giusto non è affatto difficile: pensa a un viaggio che hai sempre desiderato fare ma che per una serie di motivi non hai mai organizzato oppure dedicati a un’attività del tutto nuova per te, ad esempio uno sport di tendenza. Gli stimoli si possono trovare anche restando a casa. Come? Leggendo un buon libro, guardando un film introspettivo o seguendo un corso online.

Concedersi una pausa

Rincorrere un obiettivo senza mai arrestarsi può essere causa di malessere e di perdita di motivazione. Difatti se non ci si ferma, di tanto in tanto, per una meritata pausa vi è il rischio che la stanchezza prevalga sulla motivazione e sull’entusiasmo. Non ci si deve sentire in colpa per essersi momentaneamente arrestati nel raggiungimento di un obiettivo, ma bisogna imparare ad accettare i propri tempi.

Circondarsi di persone propositive

Le persone di cui ci circondiamo possono influire negativamente su di noi e sulla nostra vita, occorre quindi frequentare persone capaci di trasmetterti serenità, pronte a condividere con te nuovi interessi.

Seguici sul nostro canale Telegram

Vini di qualità a buon prezzo: quando il produttore sceglie la vendita diretta

Bollette, l’associazione Codici: “Aumenti drammatici, tutelare i consumatori”