in

Sparatoria a Plymouth, ci sono vittime e feriti gravi: non è terrorismo

Gran Bretagna, sparatoria a Plymouth, città portuale del Devon, nel sud-ovest del paese, nota per il passato marittimo e lo storico quartiere Barbican. Le persone morte sono almeno sei e tra queste ci sarebbe anche l’uomo che ha aperto il fuoco. Molti i feriti che versano in gravi condizioni. L’area, dove si è consumato il dramma, sarebbe stata isolata: sul posto sono intervenute numerose ambulanze. Ai residenti è stato chiesto di rimanere in casa e attendere le istruzioni delle autorità. Stando a fonti investigative l’episodio non sarebbe di matrice terroristica.

leggi anche l’articolo —> Grosseto, uccide la compagna poi confessa: arrestato un 48enne

plymouth

Sparatoria a Plymouth, ci sono vittime e feriti gravi

Sparatoria a Plymouth, è di sei il bilancio delle vittime. Tra le persone decedute ci sarebbe anche lo stesso killer, che avrebbe già un nome e un volto. Secondo il “The Telegraph” si chiamerebbe Jake Davison. È stato descritto come ‘impazzito’ quando ha aperto il fuoco. Avrebbe sparato in preda ad un raptus. La polizia locale tratta il caso come un “grave incidente con armi da fuoco” non legato al terrorismo. Gli agenti del Devon e della Cornovaglia hanno dichiarato su Twitter che altre vittime stavano ricevendo cure dopo la sparatoria nel perimetro transennato. Non sono molti i dettagli che trapelano dal distretto di Keyham della città. «La polizia ha confermato che sei persone sono morte nella sparatoria. Sempre più persone vengono curate per le ferite riportate in ospedale», ha twittato il membro del Parlamento di Plymouth Luke Pollard.

sparatoria Plymouth

L’episodio non sarebbe di matrice terrorista

Il dramma si è consumato nel quartiere dove ha sede il dormitorio di Keyham. Si tratta di una zona di abitazioni a basso costo di origine vittoriana situata a pochi passi dal porto di Plymouth. “L’incidente non è riconducibile al terrorismo”, ha affermato Johnny Mercer, deputato alla Camera dei Comuni eletto nel collegio locale. Sono ancora sotto choc le persone che hanno assistito impotenti alla sparatoria: «Prima si sono sentite urla e alcuni spari, tre o quattro. Poi ho visto un uomo armato irrompere all’interno di una casa aprendo ancora il fuoco e quindi uscire e iniziare a sparare a casaccio contro qualche persona fra Linear Park e la strada», il racconto di una donna alla Bbc. Leggi anche l’articolo —> Calabria, Sicilia e Sardegna invase dalle fiamme: interventi straordinari per domare gli incendi

sparatoria Plymouth

 

GFVip 6 Katia Ricciarelli

GFVip 6, svelato il nome del primo concorrente ufficiale: ecco di chi si tratta

draghi Incendi Calabria

Incendi in Calabria, Draghi chiama Falcomatà: in arrivo ristori e piano sicurezza