in

Quali caratteristiche deve avere un conto corrente under 30?

Esistono dei conti bancari a misura di neomaggiorenni, pensati appositamente per tutti quei giovani che si stanno affacciando alla maggiore età e che – più in generale –non hanno compiuto ancora i trent’anni.

Questi conti under 30 hanno delle caratteristiche ben precise, perché si orientano su un target con disponibilità ed esigenze diverse dalla fascia d’età più adulta: le differenze nella capacità di spesa e nelle possibili entrate che separano un giovane da un adulto si riflettono anche nella tipologia di conto corrente più adatta.

La scelta del conto corrente più adatto

Quando si tratta di scegliere il conto bancario più adatto alle proprie esigenze, non bisogna limitarsi soltanto a valutare la propria età e scegliere un qualsiasi conto corrente under 30 tra quelli disponibili. Bisogna sempre fare una scelta attenta, all’interno della grande offerta di conti correnti messi a disposizione dai vari istituti bancari.

Tramite un’attenta valutazione delle varie possibilità, infatti, è possibile scoprire che non tutti gli istituti di credito offrono gli stessi servizi, e non tutte le banche garantiscono le stesse possibilità a parità di costo: è dunque il caso di capire quali sono le proprie esigenze – in termini di operazioni da effettuare, prelievi, massimali e altro – e le spese che si è disposti ad affrontare (sempre che non le si voglia azzerare) e scegliere di conseguenza.

La possibilità di effettuare prelievi presso gli sportelli ATM, così come quella di poter effettuare e ricevere bonifici SEPA sono delle caratteristiche solitamente molto apprezzate dai giovani, anche se hanno possibilità di spesa più limitate: a queste opzioni, si lega anche la concessione di una carta di credito o di debito, magari anche di validità internazionale (in caso di viaggi all’estero, che potrebbero essere possibili in caso di studenti universitari, ad esempio).

Una preferenza netta è quella espressa dagli under 30 verso l’home banking e il mobile banking: ancora più della fascia d’età più adulta, i giovani tendono ad allontanarsi dalle filiali fisiche dei diversi istituti di credito e ad attivare e gestire il proprio conto bancario online, tramite browser su PC o – meglio ancora – tramite app su tablet o smartphone.

L’attivazione di un conto bancario per giovani

Come in buona parte delle soluzioni più moderne, anche i conti correnti per giovani possono essere attivati – oltre che grazie a una visita in filiale – comodamente online. In questi casi – fatta eccezione per la fila e l’attesa presso la banca – le procedure sono tutto sommato simili: una volta effettuata la scelta del conto corrente da attivare, bisogna dunque fornire i propri dati, con il proprio documento di riconoscimento e il proprio codice fiscale.

Molti portali prevedono l’attivazione di procedure di sicurezza, come il riconoscimento tramite webcam della persona che desidera attivare il conto: si tratta di procedure che, se da un lato sembrano appesantire la registrazione e l’attivazione del conto corrente giovani, dall’altro sono pensate appositamente per tutelare il correntista. La garanzia della privacy e della protezione dei dati personali di chiunque apra un conto corrente fisico o online sono infatti delle priorità che nessun istituto di credito può ignorare.

Le operazioni di registrazione e attivazione a distanza possono solitamente essere effettuate sia online, sia tramite contatto telefonico con un operatore: in quest’ultimo caso, la banca potrebbe inviare al domicilio del correntista tutta la documentazione, da firmare e rispedire indietro. Allo stesso tempo, l’attivazione di conti correnti che prevedano una carta di credito o una carta di debito permette di ricevere queste ultime comodamente al proprio indirizzo di residenza.

Quando attivare un conto corrente giovani

L’attivazione di un conto bancario per giovani non è una scelta che dipende esclusivamente dall’età: infatti, più che alla data di nascita del correntista, potrebbe essere il caso di guardare alla convenienza economica che questi conti correnti garantiscono a chiunque non abbia ancora una grande disponibilità di denaro.

Da qui, la necessità di ottenere canoni mensili agevolati, a pochi euro, o di aprire conti correnti canone zero; allo stesso tempo, è molto in voga la possibilità di usufruire di agevolazioni per un certo numero di operazioni mensili o di prelievi presso gli sportelli ATM (contro le operazioni di filiale, che qualche volta prevedono, al contrario, costi aggiuntivi).

Diversi di questi vantaggi caratterizzano i conti correnti per studenti universitari, particolarmente agevolati per il canone e per i costi di gestione, nonché spesso caratterizzati da offerte proposte dalle banche in merito a finanziamenti per master e corsi di formazione. Altri vantaggi, infine, riguardano i conti correnti per giovani lavoratori: solitamente, non richiedono un costo di attivazione e il canone mensile è veramente basso, a fronte di alcune opzioni aggiuntive, quali la possibilità di accreditarvi sopra lo stipendio.

Seguici sul nostro canale Telegram

Gonnosfanadiga Fabrizio Porcu morto nel pozzo, aveva 41 anni

Sardegna, uomo trovato morto in un pozzo: la tragedia a Gonnosfanadiga

IKEA CORSICO EVACUATA OGGI

Milano, sostanza irritante nell’aria all’Ikea di Corsico: evacuate mille persone