in

Covid in Italia, quali regioni in zona gialla da lunedì: cosa dice la mappa di Ecdc

Notizie non molto incoraggianti sul fronte pandemia. “Omicron è la più grave minaccia alla salute mondiale”: per questo il G7 ha lanciato un appello a “cooperare” per far fronte al dilagare della temuta variante. Nella loro ultima riunione sotto la presidenza britannica, i ministri della Salute si sono detti “profondamente preoccupati per l’aumento del numero di casi” della nuova mutazione. Qual è la situazione nel nostro Paese? Quali regioni passano in zona gialla da lunedì?

leggi anche l’articolo —> Mascherine all’aperto, ma non solo: Locatelli (Cts) svela l’altra ipotesi al vaglio del governo

regioni zona gialla

Covid in Italia, quali regioni in zona gialla da lunedì: cosa dice la mappa di Ecdc

La mappa dell’Ecdc (Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie) colora di rosso quasi tutta l’Italia fatta eccezione per Sardegna, Molise, Trentino e Puglia che entrano in zona gialla. Veneto, Friuli-Venezia Giulia e Provincia di Bolzano sono invece in rosso scuro. In attesa del monitoraggio Iss, è certo che da lunedì almeno altre due regioni (Veneto e Liguria) finiranno in zona gialla con nuove regole e in particolare con l’obbligo di mascherina all’aperto. Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, ha dichiarato: “Le ultime misure del governo, che mirano ad innalzare la protezione nei confronti del virus, non hanno modificato i criteri per assegnare i colori alle Regioni, definiti quando non erano noti il declino dell’efficacia vaccinale e la necessità delle terze dosi e non incombeva la minaccia di una variante così preoccupante”.

regioni zona gialla

Le prospettive per Natale

Le prospettive per Natale? Lombardia, Lazio, Emilia Romagna sono in bilico. Come riferisce «Il Corriere della Sera» la Lombardia ha due parametri negativi con 171, 3 nuovi casi e l’area medica al 13,6% ma le terapie intensive sono all’8,9% dunque sotto la soglia critica. Il Lazio rischia con 179,8 casi, l’area medica occupata al 12,1%, però le terapie intensive sono vicine al limite. Non meno rose la situazione dell’Emilia Romagna: 241 casi, 10% in terapia intensiva, 10,7% in area medica. Al momento l’unica a rischiare la fascia più alta, arancione, è il Friuli venezia Giulia. La regione ha 378 nuovi casi settimanali e i reparti ospedalieri sono in crisi. Leggi anche l’articolo —> Covid oggi 26.109 casi e 123 morti, i ricoverati in terapia intensiva sfiorano quota mille

regioni zona gialla

Seguici sul nostro canale Telegram

Perché la gente compra i dimagranti e chi ne trae vantaggio

costamagna di mare

“Agorà”, «baruffa» tra Luisella Costamagna e il direttore Franco Di Mare dietro le quinte