in

Santopadre, il ladro ucciso dal tabaccaio non si chiamava Mirel: la sua identità era falsa

Santopadre, ladro ucciso dal tabaccaio: la sua identità era falsa. Non è il 34enne romeno Mirel Joaca Bine l’uomo morto nella rapina alle porte di Frosinone. Sandro Fiorelli avrebbe aperto il fuoco contro un’altra persona, che presentava un documento non suo. In queste ore le forze dell’ordine sono al lavoro per risalire alle reali origini dell’uomo. Intanto, il vero Mirel, che vive in Svezia con la famiglia da nove anni, ha detto di aver perso tempo fa la carta d’identità. Con questa storia lui non c’entra nulla: «Quando mi hanno inviato i link su quanto accaduto, sono rimasto sorpreso. Io non c’entro niente», ha spiegato ad un giornale romeno, come riferisce «Il Messaggero».

leggi anche l’articolo —> Ladro ucciso a Santopadre, parla il padre del tabaccaio: «Avrei sparato anche io»

santopadre ladre ucciso

Santopadre, il ladro ucciso dal tabaccaio non si chiamava Mirel: la sua identità era falsa

È giallo sull’identità del ladro ucciso a Santopadre nel corso della rapina di lunedì. Il documento di identità trovato nel portafogli del cadavere è in realtà falso. Per risalire all’identità della vittima si potrebbe ricorrere alle impronte digitali, sempre che siano già contenute nella banca dati delle forze dell’ordine. Nel frattempo prosegue la ricerca degli altri complici sorpresi dal tabaccaio, che sono scappati prima che venisse consumata la rapina. Come spiega “Tgcom24” i dubbi sulla vera identità del ladro ucciso sono sorti da subito. La conferma dallo stesso Mirel, che sui social ha ricevuto centinaia di insulti in poco tempo. Da qui la decisone di parlare con un media romeno, spiegando che il ladro che si è introdotto nella villetta aveva un documento, che gli era stato sottratto tanto tempo prima. Tra l’altro, quella stessa tessera gli sarebbe costata pure varie multe arrivate dalla Francia e dall’Inghilterra. E lui, lì, come ha spiegato, non c’era mai stato. A nulla sono valse le segnalazioni alla polizia romena e svedese.

ladro ucciso santopadre

Intanto si cercano i complici

Oggi, come spiega “Il Corriere della Sera” verrà conferito l’incarico al medico legale, che dovrà fissare l’autopsia che dovrà valutare i primi dati emersi dall’esame esterno della salma. L’uomo è stato ritrovato cadavere in giardino con accanto una pistola. Leggi anche l’articolo —> Trovato morto di fronte al suo locale lo chef sardo che aveva partecipato a “4 Ristoranti”

santopadre ladro ucciso

 

Seguici sul nostro canale Telegram

incidente quartu sant'elena

Tre auto distrutte e tre feriti gravissimi: terribile incidente stradale a Quartu Sant’Elena

pensioni oggi draghi

Quota 102, Opzione donna e Ape sociale: cosa prevede la riforma delle pensioni