in

Savona, due migranti travolti e uccisi da un treno a Quiliano

Due giovani migranti sono morti a Quiliano, a Savona, travolti da un treno regionale. Altri ragazzi, tutti di etnia curda e giovanissimi, sono rimasti feriti. L’incidente mortale si è verificato ieri alle 23.30 circa, a poche centinaia di metri dalla stazione di Quiliano-Vado-Ligure, in provincia di Savona, lungo la linea ferroviaria Genova-Ventimiglia.

>> Violenta scossa di terremoto in Sicilia vicino a Ragusa

savona migranti travolti

Savona, migranti travolti sui binari

Un gruppo di 11 persone, costituito da migranti di etnia curda tra i 18 e i 20 anni, voleva attraversare i binari, o forse salire sul treno in corsa, nei pressi della stazione di Quiliano-Vado-Ligure, nel Savonese. I migranti hanno fatto capire alla polizia che volevano raggiungere la Francia. Forse camminavano lungo le rotaie per non perdere l’orientamento e non sbagliare strada, pensando di essere vicini alla Francia. Il treno regionale 3042, appena partito da Savona e diretto ad Albenga, ha sorpreso alla spalle il gruppo di migranti. Due dei migranti sono morti mentre almeno altri otto sono rimasti feriti.

Il macchinista del treno ha fermato il convoglio e ha dato subito l’allarme. Polizia, carabinieri e ambulanze sono arrivati in breve tempo. I feriti sono stati trasportati all’ospedale San Paolo di Savona. Anche il sindaco di Quiliano, Nicola Isetta, era sul posto per prendere parte ai soccorsi, insieme ai volontari della Protezione civile. I nove ragazzi sono stati portati in questura per l’identificazione e trattenuti, in attesa di trovare un mediatore culturale. I migranti non parlano infatti nessuna lingua oltre alla loro e sono comprensibilmente scossi dall’accaduto. >> Tutte le news 

francia tre agenti uccisi

Francia, intervengono per una lite familiare, tre agenti uccisi

24 dicembre negozi aperti

Natale Covid, le regole per il 24 e 25 Dicembre: ecco i negozi che resteranno aperti