in

Serena Rossi, dieta dimagrante poteva costarle cara: «La famiglia è stata la mia salvezza»

Qualche mese fa Serena Rossi, protagonista della serie “Mina Settembre”, in onda su Raiuno, ha parlato per la prima volta ad “Ok Salute e Benessere” di una dieta dimagrante, che poteva costarle molto cara. «Ho sempre saputo di voler fare l’attrice. Già a 16 anni ho iniziato con i primi provini, ed ero determinata a raggiungere i miei obbiettivi. Ero una ragazza normale, e questo ci tengo a sottolinearlo, formosa, ma sicuramente diversa rispetto alle mie colleghe, molto magre e longilinee. Per costituzione fisica sono predisposta a mettere su chili e inoltre sono sempre stata pigra, storcevo il naso all’idea di fare qualsiasi tipo di attività fisica», ha esordito la 35enne napoletana, non nascondendo quindi il peso della bellezza nel mondo dello spettacolo. 

leggi anche l’articolo —> Cristina Chiabotto incinta, l’annuncio inaspettato: «25 settimane di te…»

serena rossi

Serena Rossi, dieta dimagrante poteva costarle cara: «La famiglia è stata la mia salvezza»

«Per alcuni registi così com’ero non andavo bene e a 18 anni, a un provino, mi dissero che se volevo ottenere la parte del film dovevo dimagrire», ha svelato Serena Rossi. «Così, determinata ad avere quella parte, ho intrapreso una cura dimagrante che, col passare del tempo, si è rivelata nociva per la mia salute mentale e fisica. Si trattava di una dieta iperproteica ho abolito ogni genere di carboidrati, limitando all’estremo i grassi. Potevo mangiare solo cibi ricchi di proteine e poco conditi, come petto di pollo alla piastra o pesce magro al vapore», ha spiegato l’attrice. Risultati? Beh, si sono visti subito. «Avevo perso dieci chili, ma pagando un prezzo altissimo: ero sempre stanca, spossata e debole. Per non parlare degli squilibri al sistema ormonale, come l’alterazione del ciclo mestruale, l’affaticamento renale e l’impatto sulla psiche. Non riuscivo a fare più niente, né a lavorare né a studiare. Il rapporto con il cibo era frustrante, perché mi sentivo in colpa persino nel mangiare una mela. Ero sicuramente più magra, ma non in salute», ha raccontato l’attrice.

serena rossi

«Il lavoro, per quanto sia la mia linfa vitale, non riuscirà mai più a mettere in crisi la mia salute»

Per fortuna non si è trovata da sola: decisivo il supporto della sua splendida famiglia. «È stata la mia salvezza. Grazie all’aiuto dei miei genitori, ho capito che quella non era la dieta adatta da seguire per dimagrire e che quella non era la via giusta per piacermi, ma soprattutto per volermi bene», ha spiegato Serena Rossi, che ha sottolineato di essere contenta oggi del proprio aspetto. «Il lavoro, per quanto sia la mia linfa vitale, non riuscirà mai più a mettere in crisi la mia salute», ha rimarcato la 35enne. A venirle in aiuto anche il reformer pilates e la passione per i fornelli. «Oltre all’attività fisica, seguo un’alimentazione sana e bilanciata, la tipica dieta mediterranea, facendo molta attenzione ai condimenti e ai metodi di cottura», ha concluso la giovane. Leggi anche l’articolo —> Serena Rossi è Mina Settembre: «Spero venga apprezzata. Di mio, in lei, c’è tanto»

Seguici sul nostro canale Telegram

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

GF Vip 5 cast

GF Vip 5 spia tra i concorrenti, la rivelazione: «Fa parte degli autori pure lui…», Vip senza parole

milano fumo all'aperto

Milano, da domani scatta il divieto di fumo all’aperto: sanzioni fino a 240 euro