in

Sergio Solli tutte le curiosità sulla carriera del noto attore italiano

Sergio Solli è un noto attore italiano, apparso recentemente nel ruolo del professore nella trilogia Smetto quando voglio. La sua lunga carriera lo ha portato a lavorare con i registi e gli attori più stimati degli ultimi decenni: da Eduardo De Filippo a Massimo Troisi, fino a Woody Allen. Attore capace di riconoscere il talento, Sergio Solli è responsabile per la scoperta di alcuni grandissimi attori e attrici, tra cui Vincenzo Salemme.

sergio solli

Biografia e carriera

Sergio Solli è nato a Napoli il 19 novembre 1944, oggi ha quindi 76 anni. Fin da ragazzo, l’attore ama dilettarsi nel teatro amatoriale, mentre lavora come parrucchiere nel salone del padre a San Pasquale a Chiaia. Un giorno, all’età di 26 anni, lo scenografo di Eduardo De Filippo, per il quale Sergio nutre la più grande ammirazione, decide di fargli fare un provino con lui. Ottenuta la parte, Solli debutta alla Pergola di Firenze una decina di giorni dopo.

La carriera di Sergio Solli così decolla. La popolarità arriva con il film Così parlò Bellavista, del 1984. Solli ebbe l’onore di entrare nel cast dell’ultimo film di Massimo Troisi, Il Postino. “Massimo stava malissimo, sul set a Procida girava due ore al giorno, seduto con il cardiologo accanto – ha raccontato Solli a La Repubblica. Ho avuto un ruolo, ma mi avevano proposto di fare il barbiere del paese al quale Massimo raccontava la storia di Neruda. Durante il film, Troisi si aggravò, doveva andare a Los Angeles per il trapianto, ma non fece in tempo”.

Con la partecipazione a To Rome with Love (2012), di Woody Allen, Sergio Solli realizza il suo secondo sogno. “Absolutely perfect”, lo definisce il regista americano. Tra le decine di titoli, ricordiamo gli ultimi film in ordine cronologico di Sergio Solli: Box Office 3D – Il film dei film, regia di Ezio Greggio (2011), Romanzo di una strage, regia di Marco Tullio Giordana (2011), La kryptonite nella borsa (2012), Smetto quando voglio (2014), Smetto quando voglio – Ad honorem (2017),
E se mi comprassi una sedia?, regia di Pasquale Falcone (2017).

Per la televisione, abbiamo visto Sergio Solli in Elisa di Rivombrosa (2003), in
Un posto al sole d’estate – soap opera (2006-2007), in La squadra 7 (2006) e in Scusate il disturbo (2009). Nel 20120 poi ha recitato in I delitti del cuoco (2010), poi in Il caso Enzo Tortora – Dove eravamo rimasti? (2012), Il clan dei camorristi  (2013) e nella miniserie tv Romanzo siciliano (2016).

sergio solli

Sergio Solli curiosità

A Sergio Solli dobbiamo la scoperta di alcuni grandi talenti del cinema italiano.È stato lui a scoprirne molti: da Vincenzo Salemme e Marina Confalone a Valeria Golino. “Vincenzo faceva teatro con i compagni al liceo Umberto, facevano proprio una commedia di Eduardo. Mi chiesero consigli. Appena Vincenzo disse la prima battuta, pensai “Questo è bravo”. Lo feci debuttare in un mio spettacolo, poi lo portai da De Filippo. Mi è sempre piaciuto scoprire degli attori, volevo che provassero la mia stessa felicità. A Eduardo ho portato anche Marina Confalone, Marzio Honorato e Carlo Buccirosso. In “Scherzo del destino in agguato dietro l’angolo come un brigante da strada” della Wertmuller, dove conobbi Ugo Tognazzi, uomo simpaticissimo, che poi mi volle nel film “Il petomane”, notai Valeria Golino”, ha raccontato Solli a La Repubblica. >> Tutte le notizie di gossip

a napoli non piove mai

“A Napoli non piove mai” film su Rai 2 con Sergio Assisi: trama, cast e curiosità

Avanti un altro

“Avanti un altro” non centra l’obiettivo, cosa succede la domenica su Canale 5