in

Slot machine virtuali: tutto in uno schermo

Anche chi non ha mai tirato la leva di una slot machine sa come funziona il gioco che premiava rilasciando monete e gettoni con l’iconico tintinnio, anche quando erano così tante da traboccare e cadere sul pavimento. I primi esemplari erano già in voga più di un secolo fa ed erano meraviglie ingegneristiche che riuscivano, con ingranaggi e un meccanismo interamente analogici, a riconoscere le combinazioni vincenti come una cassaforte. Un secolo dopo, nel mondo post-pandemia, le macchine ingombranti della fine dell’Ottocento sono diventate software virtuali, disponibili a migliaia in app da pochi megabyte, scaricabili in meno di un minuto. Ma cosa accomuna, allora, i giochi dei saloon del West con quelli di 22Bet o altre piattaforme popolari oggi?

Nel mondo analogico, la varietà nella selezione di slot machine era data dal contenuto dei rulli. Se i primissimi mimavano le carte del poker e le relative combinazioni, ne sono arrivati ben presto di altri, diventati ormai altrettanto iconici, con la frutta o con i diamanti. L’invenzione del computer e l’evoluzione delle schede grafiche hanno permesso ai produttori di giochi online di sbizzarrirsi, sostituendo banane e fragole con trame complesse e personaggi che sono diventati famosi quanto gli attori di Netflix. Si pensi solo a Elvis Frog, la rana che suona la chitarra elettrica con la stessa capigliatura di Presley e gli stessi occhiali da sole, che da rullo di una slot machine di BGaming è diventata la protagonista di banner pubblicitari e programmi VIP.

I casinò tradizionali erano autorizzati solo in certe località: si pensi alle città celebrate nel cinema per decenni come Atlantic City or Las Vegas. Passare una serata a base di slot era un evento raro, perché richiedeva un viaggio, un pernottamento e chissà quante ore di volo. Nel 21° secolo non serve altro che uno smartphone. Con migliaia di piattaforme online legali, tra cui scegliere quelle che offrono le promozioni più generose, i software più in voga del momento sono a portata di click in qualsiasi momento. Che si stia facendo la coda all’ufficio postale o ci si sia accomodati in poltrona dopo il lavoro. Anche il denaro non è più lanciato fuori dalle macchine come una pioggia di gettoni, ma comodamente trasferito in modo istantaneo su carta di credito, conto in banca o addirittura e-wallet con criptovalute.

Le slot machine di oggi sono un mondo che aspetta solo di essere scoperto e che non richiede nemmeno di giocare denaro vero: la maggior parte delle piattaforme le offre infatti anche in modalità demo.

Seguici sul nostro canale Telegram

Ragazzo scomparso Casamassima novità oggi

Puglia, Vito scomparso nel nulla a 16 anni: ricerche a tappeto per ritrovarlo

mario draghi figaro

“Mario c’est super”. Elogi à gogo da «Le Figaro» per Draghi: Italia irriconoscibile