in

Somma Vesuviana, per il suo compleanno regala 70 pizze ai poveri: il gesto di Gaetano Boccia

“Fanpage” riporta una storia di solidarietà che ci sentiamo di rilanciare anche noi, tanto è bella. Un’iniziativa spontanea che arriva da Somma Vesuviana, nella provincia di Napoli, e che ha per protagonista Gaetano Boccia, giovane pizzaiolo del posto. Per festeggiare i suoi 37 anni, ma anche i dieci anni di attività del suo locale, situato alle pendici del vulcano, questi ha deciso di regalare 70 pizze alle famiglie bisognose della sua città. «Un grande cuore quello di Gaetano», ha dichiarato il sindaco di Somma Vesuviana, Salvatore Di Sarno.

leggi anche l’articolo —> Covid, il bollettino di oggi: 18.236 nuovi casi e 683 morti, calano ancora le intensive

somma vesuviana

Somma Vesuviana, per il suo compleanno regala 70 pizze ai poveri: il gesto di Gaetano Boccia

Da Somma Vesuviana, cittadina a pochi passi da Napoli, una vicenda che dimostra quanto grande sia il cuore degli Italiani, quanto sappia battere forte. Il pizzaiolo Gaetano Boccia per festeggiare i suoi 37 anni, nonché i 10 anni di attività del suo locale, ha regalato ben 70 pizze alle famiglie bisognose. Assieme alle pizze appena sfornate, preparate dal giovane, dalla moglie e dalla madre, anche crocchette e Pepsi. Nel rispetto del decreto anti Covid il cibo è stato consegnato a domicilio alle famiglie in difficoltà dai volontari del Nucleo di Protezione Civile “Cobra 2”. «Sono fatto così, non mi andava di festeggiare da solo. Sono dieci anni dall’apertura del mio locale, e pur non navigando nell’oro, non posso girarmi dall’altra parte se c’è qualcuno in difficoltà. Ho solo reso felice qualche bimbo ed arricchito il mio cuore. In questo momento di difficoltà dobbiamo essere tutti uniti», ha dichiarato a “Fanpage” il giovane Gaetano Boccia.

somma vesuviana

Il sindaco: «Oggi più di ieri dobbiamo dare sorriso a chi rischia di perderlo»

Entusiasta dell’iniziativa il sindaco di Somma Vesuviana, Salvatore Di Sarno: «Un grande cuore quello di Gaetano è la testimonianza di ciò che sono i miei concittadini: generosi, genuini, veri. Oggi più di ieri dobbiamo dare sorriso a chi rischia di perderlo». E proprio il primo cittadino ha contribuito ad individuare le famiglie bisognose che hanno ricevuto le pizze. «Bello avere contribuito alla serenità di bambini, anziani, famiglie. Domenica tutte le sezioni territoriali della Protezione Civile saranno a Somma Vesuviana per ricordare anche le vittime del Covid dei vari comuni della zona, e disegneremo con i mezzi un enorme albero di Natale, liberando una luce per ognuno dei morti», sono state invece le parole di Vincenzo Secondulfo, presidente del Nucleo della Protezione Civile. Leggi anche l’articolo —> Iacopo Melio positivo al Covid: «Non esco di casa da un anno e mi sono ammalato»

 

incidente patti

Sant’Angelo Lodigiano, terribile incidente frontale: un morto e tre feriti gravi

Roberto benigni e Nicoletta Braschi

Roberto Benigni e Nicoletta Braschi “clamorosa” separazione: pronto già l’assegno