in

Ultimi sondaggi: tra Lega e Partito Democratico c’è sempre meno distacco

Giorgia Meloni e il suo Fratelli d’Italia continuano a primeggiare nella classifica dei partiti in italiani. Subito dopo, sul podio, poi, come ormai da alcuni mesi, tentano di raggiungerla la Lega di Matteo Salvini e il Partito Democratico guidato da Enrico Letta. A dimostrarlo sono gli ultimi sondaggi politici di oggi realizzati da Tecnè per l’Agenzia di stampa Dire.

Giorgia Meloni padre

Ultimi sondaggi politici oggi, le percentuali dei partiti

Ecco le percentuali che, secondo gli ultimi sondaggi politici di oggi, i partiti raccoglierebbero se i cittadini fossero chiamati alle urne:

  • Fratelli d’Italia: 21%
  • Lega: 19,5%
  • Partito Democratico: 19,2%
  • Movimento 5 stelle: 16,1%
  • Forza Italia: 8,3%
  • Azione: 3,3%
  • Italia Viva: 2,1%
  • Sinistra Italiana: 2%
  • Art.1 – MDP: 1,8%
  • Verdi: 1,7%
  • +Europa: 1,7%
  • Altri: 3,3%
  • Astensione/Incerti: 42,1%

Come sottolineano i numeri, Giorgia Meloni con il suo Fratelli d’Italia sta piantonando il primo gradino del podio della politica italiana. Con il 21% delle preferenze, infatti, si distacca dell’1,5% dal secondo in classifica: la Lega di Matteo Salvini. Ben lontano da certe percentuali alla quale si era probabilmente abituato, il Carroccio ora riesce a raccogliere circa il 19,5% delle intenzioni di voto, giocandosi continuamente la posizione con il Partito Democratico. Il gruppo di Enrico Letta, infatti, non si distacca di molto, conquistando circa il 19,2% dei gradimenti. Segue poi il Movimento 5 Stelle, che con il suo 16,1% sembra leggermente stabilizzarsi. Cresce Forza Italia di Silvio Berlusconi, che raggiunge l’8,3% dei consensi. Sopra la soglia di sbarramento, infine, troviamo solamente Azione, con il 3,3%.

Tra i partiti più piccoli ad avere la meglio è Italia Viva di Matteo Renzi, che tuttavia non supera il 2,1% delle intenzioni. Lo seguono poi Sinistra Italiana con il 2%, Art.1 – MDP con l’1,8%, i Verdi con l’1,7%, +Europa con l’1,7% altri per un totale pari al 3,3%. Ampia la platea di chi preferisce non rispondere o non ha un’idea chiara: 42,1%.

ARTICOLO | Vaccino terza dose, l’annuncio di Speranza: “Si farà a partire da settembre”

ARTICOLO | Reddito di cittadinanza, scontro tra i partiti: governo Draghi studia possibili soluzioni

brunetta draghi

Ultimi sondaggi politici, il gradimento dei leader

Gli ultimi sondaggi politici realizzati da Tecnè hanno cercato di capire anche quanto gli italiani apprezzino i leader della politica. Al primo posto, indiscusso da mesi, troviamo il presidente del Consiglio Mario Draghi con il 67,1% delle preferenze. Segue sul gradino di mezzo del podio Giorgia Meloni con il 44,4%, e al terzo posto si posiziona Giuseppe Conte con il 35,5%. Dopodiché, in fila, troviamo: Matteo Salvini con il 31%, Enrico Letta con il 29,6%, Silvio Berlusconi con il 29,5%, Roberto Speranza con il 27,8%, Carlo Calenda con il 19,5%, Emma Bonino con il 18,5% e infine Matteo Renzi con il 10,1%.

Per quanto riguarda la fiducia nel governo, invece, il 56,1% ammette di averne, il 37,9% afferma di non averne e solo il 6% confessa di non avere una vera e propria opinione a riguardo.

speranza vaccino terza dose

Scenario politico

Proprio oggi il ministro della Salute Roberto Speranza ha comunicato che durante il mese di settembre inizieranno i richiami della terza dose di vaccino anti covid per i pazienti considerati “fragili”. L’Italia, così, insieme a Israele, Germania, Francia e Stati Uniti, si aggiunge alla lista dei Paesi che prevederanno un’ulteriore dose, come consigliato dall’Agenzia europea del farmaco. Intanto, poi, oggi alla Camera inizierà la discussione sul decreto che ha reso obbligatorio il Green Pass per il personale scolastico e sui mezzi di trasporto a lunga percorrenza. Il governo, infatti, potrebbe porre il voto di fiducia sul testo del decreto che è stato leggermente modificato. Per esempio, è stata allungata la durata della certificazione verde per chi è guarito dalla malattia: ora la validità è di 12 mesi, non più di 9. E si considera lo stesso lasso di tempo anche per chi ha concluso il ciclo vaccinale.

Inoltre, è stata introdotta la possibilità di ottenere il Green Pass anche con un test rapido salivare. Questo significa che non sarà più obbligatorio effettuare un tampone molecolare, ma sarà sufficiente recarsi in farmacia per ottenere il lascia passare. >> Tutte le notizie di UrbanPost

dalmine incidente a4

Incidente A4 tra Dalmine e Capriate, camion si ribalta: lunghe code sull’autostrada

Autostrade, le ultime notizie sul traffico e la viabilità in tempo reale