in

Ardea, i nomi delle vittime della sparatoria e il racconto dei testimoni

Chi sono le vittime della sparatoria di Ardea? È accaduto ieri pomeriggio, 13 giugno 2021, in un paesino vicino a Roma. Un uomo ha sparato a tre persone: un anziano e due bambini. Tutti e tre sono morti per i colpi d’arma da fuoco. Il killer si è poi suicidato. Un testimone della strage ha raccontato: “Ho visto i bimbi a terra pieni di sangue”.

sparatoria ardea nomi

Chi sono le vittime della sparatoria di Ardea

Il killer si chiamava Andrea Pignani e aveva 35 anni. I due bambini che hanno perso la vita per l’orribile gesto sono Daniel e David Fusinato, di 10 e 5 anni. È deceduto anche Salvatore Ranieri di 84 anni. Il padre dei bambini ha cercato invano di soccorrerli e nel farlo avrebbe urlato: “A me per un po’ di droga mi tengono ai domiciliari e questo con la pistola nessuno lo controllava, guardate cosa ha fatto”.

Un testimone della vicenda ha raccontato cosa è accaduto quel pomeriggio funesto. Si tratta di Francesco Rizzo, un ragazzo di 31 anni residente da qualche anno nella zona. “Ho visto l’elicottero del 118 e con mio padre sono subito andato al parchetto per vedere cosa fosse successo.” L’uomo ha affermato che i soccorritori e i carabinieri erano già sul posto. “Un uomo anziano a terra, con un buco in testa, già morto, e la bicicletta vicino. Secondo me gli ha sparato a bruciapelo – ha spiegato il testimone – anche i bambini, molto piccoli, erano a terra con sangue sul petto, addosso. Il padre si disperava, diceva che non avevano battiti”, ha affermato Rizzo. “Anche i bambini avevano le bici vicino a loro. In cinque anni che sto qui non era mai successo nulla”.

ARTICOLO | Sparatoria ad Ardea, morti un uomo e due bambini: il killer si è suicidato

ARTICOLO | Sara Pedri scomparsa in Trentino: «Terrorizzata dal posto di lavoro», cosa è successo alla ginecologa 31enne?

sparatoria ardea oggi

Sparatoria Ardea: il motivo della strage

Alcuni testimoni hanno detto ai carabinieri di aver udito uno sparo nella via. I militari sono successivamente entrati nell’abitazione del killer, e lo hanno trovato senza vita. Il presidente del Consorzio di via di Colle Romito ad Ardea, Romano Catini ha parlato dell’uomo che ha compiuto la strage. “Stamattina stavano litigando lui e il padre dei bambini, per futili motivi”, ha detto all’AdnKronos. “Prima di sparare a loro, questa mattina, ha sparato contro un’altra persona ma non l’ha colpita. Sparava in aria ma sembrava fosse una pistola finta, si sentivano colpi, sarà successo 4 volte”. A quanto pare Andrea Pignani era conosciuto nella zona. “Per piccoli motivi andava fuori di testa, era successo. Io mi chiedo come uno così, uscito dal Cim da poco tempo, potesse avere una pistola in casa”.>>Tutte le notizie

acquafraggia

Tragedia alle Cascate Acquafraggia, 42enne cade per un selfie e muore: ferito il fidanzato

g7 draghi

G7, Draghi: «Tutti d’accordo, la Cina è un’autocrazia. Cooperare con franchezza»