in

Precipita una cabina della funivia Stresa-Mottarone: 13 morti, 2 bambini feriti gravi

Stresa-Mottarone precipita cabina funivia, 13 morti e 2 bambini tra i feriti gravi – Ultimi aggiornamenti, ore 17:12. Si aggrava il bilancio delle vittime dell’incidente sul Mottarone, nella zona intorno a Stresa, nel Verbano, dove si è staccata la cabina della funivia che collega la cittadina sul Lago Maggiore alla montagna. Inizialmente si è parlato di 8 morti e due i feriti trasportati in codice rosso in ospedale a Torino, ma col passare delle ore i soccorritori, al lavoro tra grandi difficoltà in un luogo impervio, hanno recuperato i corpi di altre 5 vittime. (continua a leggere dopo la foto)

 

Stresa-Mottarone precipita cabina funivia: l’incidente in uno dei punti più alti del percorso

La cabina della funivia sul Mottarone sarebbe caduta in mezzo a un bosco, a poche centinaia di metri dal termine della sua corsa. L’incidente è avvenuto attorno alle 12:30 di oggi, domenica 23 maggio 2021. I soccorsi sono difficili considerata la natura impervia del luogo in cui si trova il relitto della cabina. Due bambini sono rimasti gravemente feriti nell’incidente e sono stati trasportati in elisoccorso all’ospedale “Regina Margherita” di Torino.

Il distacco della cabina della funivia è avvenuto in uno dei punti più alti del percorso, in cui l’impianto corre più staccato da terra. Dai primi rilievi pare che l’incidente sia stato causato dal cedimento di una fune nella parte più alta del tragitto che, partendo dal Lago Maggiore, raggiunge i 1.491 metri d’altezza, la cima del Mottarone dove sono presenti anche gli impianti sciistici.

Stresa-Mottarone precipita cabina funivia

Stresa-Mottarone precipita cabina funivia: a bordo c’erano quindici persone

Anche le operazioni di soccorso sono state funestate da un incidente. Un camion dei vigili fuoco si è ribaltato mentre saliva in vetta, ma non ci sono feriti. Tutte chiuse le strade che portano alla vetta del Mottarone per permettere ai soccorsi di intervenire più celermente. I soccorritori, ha raccontato il quotidiano La Stampa, hanno lavorato contro il tempo in un’atmosfera surreale con il rumore delle sirene dei mezzi dei vigili del fuoco e le pale degli elicotteri. A bordo della cabina precipitata c’erano quindici passeggeri, secondo quanto confermato anche da Federico Monti, sindaco di Arona.

Sul posto hanno lavorato senza sosta i vigili del fuoco del comando provinciale di Verbania, quelli del distaccamento di Gravellona Toce e di Stresa. In azione anche un elicottero dei vigili del fuoco e due del 118. La funivia del Mottarone è stata riaperta lo scorso 24 aprile dopo il periodo di chiusura dovuta alle restrizioni Covid. L’impianto collega il Piazzale Lido di Stresa alla vetta della montagna che divide il Lago Maggiore da quello di Orta, un tratto panoramico della durata di 20 minuti diviso in due tronconi.

Walter Milan, del Soccorso alpino, ha detto a Rainews24: “La cabina della funivia è caduta da un punto relativamente alto e si è adagiata sul terreno ai piedi di un grande bosco. Ora appare sostanzialmente distrutta a terra, quasi completamente accartocciata”.

I Maneskin perchè si chiamano così

I Maneskin, perchè si chiamano così? L’origine e il significato del loro nome

Covid in Italia: oggi 3.995 nuovi casi e 72 morti, prosegue il calo dei ricoveri