in

Brescia, avvertita scossa di terremoto: epicentro e magnitudo

Terremoto oggi Brescia. L’Italia torna a tremare dopo lo sciame sismico avvenuto nella notte a Pozzuoli. Infatti nella notte appena trascorsa, dalle 23:25 di ieri fino alle 7:12 di oggi, 21 ottobre 2021, i sismografi hanno registrato ben 9 scosse di terremoto nella zona dei Campi Flegrei. Ora però tocca a un’altra regione d’Italia. (Continua dopo la foto)

Come ha comunicato l’Osservatorio Vesuviano si tratta di eventi di bassa magnitudo. Dalle verifiche effettuate dall’amministrazione di Pozzuoli non risultano danni né feriti. Adesso però un’altra scossa di terremoto è stata avvertita a Brescia poche ore fa, alle 11:24. Secondo la Sala Sismica INGV-Roma si è trattato di un evento magnitudo ML 2.7, localizzato a 3 km nord da Caino (Brescia), ad una profondità di 8 km. Il terremoto è stato rilevato a: 13 km da Brescia; 51 km da Bergamo; 57 km da Verona. Non si segnalano al momento danni a persone o cose. (Continua dopo la foto)

Terremoto oggi Brescia, scossa con epicentro a Caino

Il terremoto di magnitudo 2.7 è stato registrato stamattina alle 11.24 con epicentro nella zona di Caino. L’allarme lo hanno lanciato alcuni cittadini, che hanno immediatamente allertato i Vigili del fuoco dopo aver avvertito nitidamente un forte boato e sentito le case tremare. Non si è registrata nessuna richiesta di aiuto da parte dei residenti. Ad oggi non risultano danni. A scanso di ogni disgrazia, i bambini della scuola primaria e dell’asilo del paese sono stati fatti uscire dalle classi per le verifiche degli edifici a livello strutturale. Chi avesse avvertito gli effetti del terremoto e volesse contribuire all’analisi e al tracciamento dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), può compilare il questionario sul loro sito web.

Campi Flegrei, 9 scosse di terremoto registrate nella notte a Pozzuoli

Seguici sul nostro canale Telegram

di maio libro

Ancora non è uscita, già è polemica: Di Maio con la sua biografia fa infuriare i librai. La gaffe clamorosa

Monsignor Carlo Maria Viganò il Green pass e le teorie del complotto

Monsignor Carlo Maria Viganò si oppone alla scienza: “Il Green pass è un passo verso l’inferno”