in

Torino, due professori senza Green Pass respinti a scuola. Ministero: “Solo pochi casi in Italia”

Torino, professori senza Green Pass respinti a scuola – Giovedì 2 settembre 2021. È successo in una scuola superiore del capoluogo piemontese. Il preside dell’istituto, dove i due docenti insegnano, nel primo giorno di attività, sono stati allontanati perché sprovvisti del lasciapassare verde. Entrambi si erano presentati con un certificato scritto da un medico che non è stato ritenuto valido per l’accesso. Uno dei prof ha annunciato che denuncerà il dirigente scolastico.

leggi anche l’articolo —> Green Pass obbligatorio divide maggioranza: la Lega vota contro, ma Draghi non indietreggia

Torino professori senza green pass

Torino, due professori senza Green Pass respinti a scuola. Ministero: “Solo pochi casi in Italia”

Il Green Pass obbligatorio a scuola ha cominciato a creare i primi grattacapi per i presidi. A Torino due insegnanti sono stati respinti ai cancelli dell’istituto scolastico Curie-Levi perché senza il certificato vaccinale verde. Si tratta di Giuseppe Pantaleo e Alisa Matizen: «Io e la mia collega, ma so che ce ne sono anche altri e personale Ata nella stessa situazione, ci siamo presentati a scuola con un certificato di esenzione vaccinale redatto da un medico di medicina generale, cioè quanto previsto dalla normativa vigente e dalla circolare del preside», ha spiegato il docente. «Non sono un No Vax né un negazionista, ma, essendomi informato, ho dubbi, obiezioni su questo vaccino. E non mi sono vaccinato per mie patologie pregresse», ha chiarito il professor Pantaleo.

Questi ha specificato che non ha intenzione di fare il tampone: «Neanche il preside mi ha parlato di tampone, mi ha solo detto che il mio certificato non era valido». Poi la precisazione: «Ci stiamo rivolgendo ad un avvocato e ai Carabinieri».

Torino professori senza green pass

«Non sono certo un No vax, ma una persona abituata a studiare con atteggiamento critico»

Il professore di francese ai microfoni di “Repubblica” il 29 agosto scorso aveva preannunciato che non si sarebbe vaccinato prima dell’avvio dell’anno scolastico: «Non sono certo un No vax, ma una persona abituata a studiare con atteggiamento critico. La campagna vaccinale per la scuola è partita male, con un vaccino, AstraZeneca, che di fatto è ritirato. Non lo fa più nessuno e lo spediscono in Africa». Per il Green Pass basta anche un tampone negativo, ma Pantaleo aveva spiegato già allora di non volerlo fare: «Non capisco perché dovrebbe essere un’opzione prevista per i soli non vaccinati, quando tutti sono perfettamente consapevoli che si può essere positivi pur avendo fatto il vaccino e che si può contagiare ed essere contagiati».

torino

Torino, due professori senza Green Pass: scoppia il caso

Intanto dal Ministero dell’Istruzione fanno sapere che si tratterebbe di un fatto non così frequente: «Solo poche decine i prof e personale Ata non in regola. Sono poche decine i casi di docenti o componenti del personale Ata che oggi non erano in regola con il green pass al momento dell’ingresso nella loro sede scolastica». Questo almeno secondo i dati che stanno prevenendo dagli Uffici territoriali. Leggi anche l’articolo —> Le proteste di oggi dei No Green Pass sono state un vero e proprio flop

Incendio Fonte Vetica

Castel del Monte, incendio divampa nella notte: completamente distrutto il rifugio di Fonte Vetica

Autostrade in tempo reale oggi 2 settembre 2021

Autostrade, traffico e viabilità in tempo reale: ultime notizie