in

Sondaggi, cala già la fiducia in Draghi anche se resta il “più amato” dagli italiani

Tempi duri per la politica, messa alle corde dalla caotica gestione dell’emergenza Covid e dalla crisi economica e sociale che si aggrava di mese in mese. Gli ultimi sondaggi politici dipingono uno scenario sempre più mobile, con le intenzioni di voto per i partiti e il gradimento per i leader che fluttuano più rapidamente del solito. E a farne le spese è anche il non-politico per eccellenza, il super-tecnico Mario Draghi salutato come “salvatore della Patria” da quasi tutti i media e molto apprezzato, al suo arrivo, anche dagli italiani. (prosegue dopo la foto)

Il gradimento per i leader politici oggi secondo il sondaggio Tecné-Dire

Ma la leadership nel gradimento, dopo poco più di un mese dall’insediamento dell’esecutivo dell’ex presidente Bce, inizia ad incrinarsi. Colpa della lotta alla pandemia che non ha avuto, per ora, lo sprint promesso, delle continue limitazioni alle attività economiche più esposte al contagio, dei ristori in ritardo e da molti considerati esigui.

Così l’ultimo sondaggio realizzato da Tecné per l’agenzia Dire fotografa consensi in calo per Mario Draghi, dell’1,7% in una settimana. Come detto però il premier resta il leader “più amato” dagli italiani con il 56,1% delle preferenze. Al secondo posto si piazza Giorgia Meloni, unica leader di opposizione, con il 40% di  gradimento. Quindi c’è Giuseppe Conte, ex premier e nuovo leader del Movimento 5 Stelle, i cui consensi sono in crescita di sei decimali di punti e arrivano al 35,8%. Più indietro Matteo Salvini, al 33%, in calo seppur lieve; poi Enrico Letta, neo segretario Dem, in crescita di quattro decimali di punto, al 28,4%.

ARTICOLO | “Stiamo bassi”: Conte inaugura una nuova era per la comunicazione politica del M5S

Ultimi sondaggi politici, le intenzioni di voto per i partiti al 6 aprile 2021

Ecco invece le intenzioni di voto per i partiti ad oggi fotografate dall’ultimo sondaggio Tecné-Dire.

  • Lega 22,6%
  • Pd 18,5%
  • Fdi 18%
  • M5s 16,3%
  • Forza Italia 10,1%
  • Azione 3%
  • Italia Viva 2,1%
  • Sinistra italiana 1,9%
  • Cerdi 1,7%
  • Articolo1-Mdp 1,5%
  • +Europa 1,2%
  • Altri 3,1%

Non c’è il sorpasso Fratelli d’Italia-Pd visto da altri sondaggi mentre si consolidano altre tendenze: il calo costante delle intenzioni di voto per la Lega e il lento recupero del Movimento 5 Stelle. Tra i partiti minori da notare il declino di Italia Viva, ben al di sotto della soglia del 3%, mentre l’unica a tenere è Forza Italia, secondo Tecné-Dire sopra al 10%.

A1 protesta

Campania, protesta contro la zona rossa: km di coda sull’A1

Alessia Marcuzzi

Alessia Marcuzzi su Instagram col figlio Tommaso: «Sembra Jim Morrison…»