in

Università online o fisica? Differenze e consigli per effettuare la scelta più adatta a te

Meglio frequentare atenei online o valutare quelli tradizionali? La verità è che non esiste una sola risposta valida per tutti. Le nostre vite sono molto differenti le une dalle altre e, proprio per questo, ognuno deve avere il diritto di scegliere ciò che risponde meglio alle esigenze individuali.

Di conseguenza sarebbe riduttivo classificare su un podio le università fisiche rispetto agli atenei online dato che, questi ultimi, sono accreditati dal MIUR e in tutto e per tutto validi tanto quanto quelli fisici.

Piuttosto possiamo aiutare chi sta valutando di iscriversi all’università ed è indeciso tra le due opzioni a fare la scelta giusta. Nello specifico analizzeremo le ragioni per le quali sia meglio considerare gli atenei online assieme a quelle che, invece, favorirebbero l’opzione di frequenza dal vivo.

L’era delle attività smart: atenei online e fisici a confronto

Da quando abbiamo sperimentato didattica e lavoro a distanza abbiamo scoperto che molte attività possono essere svolte da casa con gli stessi livelli di efficacia e di efficienza. Studiare in un ateneo online accreditato dal MIUR, quindi, significa semplicemente spostare le principali attività didattiche sul proprio PC e frequentare le sedi universitarie solo in occasione degli esami.

In parte questo è avvenuto già durante il lockdown, quando tutti gli atenei hanno messo a disposizione degli studenti una serie di risorse online per proseguire gli studi da casa. Ecco perché considerare gli atenei online per la propria formazione è una scelta personale basata su una serie di condizioni tra cui l’esigenza di rimanere nella propria città di residenza e quella di conciliare vita privata, lavoro e altri bisogni di tipo personale o familiare.

I vantaggi di scegliere atenei online

Scegliere un ateneo online, infatti, significa accedere a una serie di risorse didattiche virtuali molto vantaggiose per chi ha poco tempo, per chi lavora o ha una famiglia di cui prendersi cura. Le risorse di studio sono sempre disponibili sulle piattaforme digitali universitarie a cui gli studenti accedono contando anche sul supporto del tutor personale.

Il vantaggio di queste università, dunque, consiste nell’offrire uguali opportunità di studio a chi se ne priverebbe, soprattutto per questioni logistiche. Per chi ha la possibilità di cambiare città, condividere una casa con altri studenti e vivere un periodo di studio a 360 gradi, invece, l’università tradizionale rimane una delle opzioni più indicate. Diciamo che non c’è una scala di valore sulla quale porre a confronto queste due possibilità, proprio perché entrambe si rivolgono a chiunque desideri conseguire una laurea.

Come scegliere?

I fattori da valutare per la scelta dell’ateneo più adatto sono molteplici. Chi ha un lavoro, una famiglia o altre motivazioni che impediscono un trasferimento ed una frequenza dal vivo dell’ateneo troverà nelle università online la soluzione più adatta. Al contrario chi ha la certezza di poter accedere alla vita universitaria dal vivo, con trasferimento in altra città e frequenza quotidiana dell’ateneo, opterà per l’università fisica. Nessuna delle due è migliore dell’altra: entrambe contribuiscono a migliorare l’accessibilità e il diritto allo studio, anche a persone che, per molti anni, hanno creduto di non poterselo permettere.

Seguici sul nostro canale Telegram

I cobot: scopriamo quali sono le caratteristiche

prestiti personali in crescita in Italia primo trimestre 2018

Finanza, Consapevolezza e Tendenze: a che punto è l’Italia?