in

Vaccino Johnson&Johnson quando arriva in Italia, via libera della Fda: «È efficace e sicuro»

La commissione di esperti della “Food and Drug Administration” statunitense ha dato il via libera al vaccino Johnson&Johnson. Il Comitato consultivo, riferisce la Cnn, ha votato all’unanimità per raccomandare il vaccino per le persone di età pari o superiore a 18 anni. Una buona notizia, un passo in avanti nella lotta alla pandemia. L’autorizzazione ufficiale è prevista per oggi, 27 febbraio 2021. Due settimane fa l’azienda farmaceutica ha chiesto anche il permesso all’Ema (l’Agenzia europea per i medicinali) per l’impiego del vaccino in Europa.

leggi anche l’articolo —> Varianti Covid Rezza: «Scuole chiuse se ci sono focolai. In aumento casi tra i giovani»

vaccino johnson & johnson

Vaccino Johnson&Johnson quando arriva in Italia, via libera della Fda: «È efficace e sicuro»

Come riporta “Today” il vaccino della Johnson&Johnson ha mostrato di essere efficace nel 72% dei casi in Usa, e nel 64% in Sudafrica, dove ha fatto la sua comparsa una variante assai aggressiva che si sta diffondendo pure negli Usa. Il vaccino inoltre è risultato efficace nell’86% dei casi di forme gravi di Covid negli Stati Uniti, e nell’82% in Sudafrica. Inoltre presenta al momento effetti collaterali decisamente inferiori rispetto a Pfizer e Moderna. A fronte della diffusione delle varianti, non è escluso che anche il vaccino della J&J ricorra ad una seconda dose.

«Siamo estremamente grati al panel di esperti dell’Fda. Riteniamo che il nostro vaccino possa contribuire a cambiare la traiettoria della pandemia. Noi siamo pronti a renderlo disponibile il prima possibile», si legge in una nota della Casa Farmaceutica. E c’è da festeggiare: quello di Johnson&Johnson sarà il primo vaccino a una sola dose (one-shot) ad essere autorizzato. Pfizer-BioNTech e Astrazeneca, infatti, prevedono due iniezioni. In più Johnson&Johnson può essere conservato a temperature da frigorifero, tra i due e gli otto gradi. Il colosso farmaceutico ha garantito la produzione di cento milioni di dosi negli Stai Uniti entro giugno, di cui venti milioni entro la fine di marzo. Entusiasmo da parte di Joe Biden: «È sicuro e pronto per la distribuzione», ha detto il presidente degli Stati Uniti, parlando nel nuovo centro per le immunizzazioni all’NRG Stadium di Houston, in Texas.

vaccino johnson & johnson

Una parte della produzione del vaccino nello stabilimento della Catalent di Anagni

E in Italia? Quando arriverà Johnson&Johnson? A breve dovrebbe giungere l’approvazione da parte dell’EMA, l’Agenzia europea dei medicinali. Forse già “nei primi 15 giorni di marzo” ha comunicato il rappresentante italiano nel comitato tecnico Chmp Armando Genazzani. Quanto alle forniture dopo il via libera Ue, «come per tutte le altre aziende che hanno i vaccini approvati la produzione aumenterà nel corso del tempo molto velocemente», ha assicurato. All’Italia dunque potrebbero giungere già 5 milioni di dosi entro la fine di marzo. Come spiega “Qui Finanza” per aumentare la produzione l’azienda americana ha stretto dal 2020 una partnership con Catalent, con sede in New Jersey, che prevede che una parte della produzione venga fatta anche in Italia, nello stabilimento della Catalent di Anagni, in provincia di Frosinone. Leggi anche l’articolo —> Dpcm Draghi, Salvini furioso: «Se va avanti così…», il retroscena sul messaggio a Speranza

 

 

Live non è la D'Urso chiude

“Live-Non è la D’Urso” chiude ufficialmente il 28 Marzo: Barbara conquista la domenica pomeriggio

Chi è Lorenzo Insigne, vita privata e carriera: tutto sul noto calciatore