in

“Piazzapulita”, rivelazione choc del professor Broccolo su Omicron: “Cosa accadrà tra 30 giorni”

Ospite di PiazzaPulita in onda su La7 il professor Francesco Broccolo dell’Università Statale di Milano ha tracciato uno scenario a dir poco “apocalittico”. All’ultima puntata della trasmissione condotta da Corrado Formigli, in onda giovedì 16 dicembre 2021, si parlava di Covid e della temuta variante Omicron. Stuzzicato dal giornalista, Broccolo ha manifestato i suoi dubbi: “Il vero problema è che arrivano continuamente nuove varianti che sfuggono agli anticorpi attivati dai vaccini e che ci costringono a boosterizzare continuamente, a passare da dodici, a nove, a sei e ora a tre mesi. Questa è la verità, non abbiamo un’alternativa che blocchi l’entrata del virus”.

variante omicron

“Piazzapulita”, rivelazione choc del professor Broccolo sulla variante Omicron: “Cosa accadrà tra 30 giorni”

Abbiamo alternative? Esiste una strada per sconfiggere la pandemia una volta per tutte? Interpellato da Corrado Formigli il professor Francesco Broccolo ha dichiarato: “Tenere senza dubbio le mascherine, il distanziamento. Ora stiamo iniziando a ricordarcene perché abbiamo capito che arriva Omicron. Ma arriva in modo potente, forte”. Da qui una rivelazione allarmante: “I modelli matematici ci dicono che tra 30 giorni saremo quasi completamente Omicron, che ha più di 35 mutazioni, e tutte sono sulla spike. Sappiamo già che sfuggirà agli anticorpi sia di chi ha avuto l’infezione naturale sia dei vaccinati. Il vaccinato avrà una protezione parziale subito. E dalla malattia, speriamo…”, ha dichiarato l’esperto sospirando. Abbiamo da aver paura dunque? “Il problema non è la Omicron di per sé che sembra dare una manifestazione molto lieve. Il problema è che non prevediamo il futuro. La variante Omicron infetterà i neonati e non sappiamo cosa accadrà, i pazienti con la Delta e non sappiamo se ci sarà ricombinazione e genererà una nuova variante, non abbiamo l’Africa immunizzata”, ha sentenziato Broccolo.

variante omicron

Ursula Von Der Leyen: «La nuova mutazione ci minaccia davvero», allarme in tutta Europa

L’attenzione di tutta Europa è rivolta alla mutazione arrivata dal Sudafrica: “Sappiamo che la variante Omicron ci minaccia davvero. Si sta diffondendo ad un ritmo feroce e ha la potenzialità di ‘bucare’ i vaccini, almeno parzialmente”. Così ha detto la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, in conferenza stampa a Bruxelles al termine del Consiglio Europeo. “I sistemi sanitari sono sotto pressione, il che è dovuto in parte al gran numero di pazienti non vaccinati. Quindi occorre aumentare la vaccinazione, includere i bambini sopra i 5 anni, fare le terze dosi e usare le misure preventive”, ha sottolineato. Oggi la priorità è “guadagnare tempo, riducendo il più possibile la diffusione della variante tramite la tripla vaccinazione, l’uso delle mascherine e del distanziamento”, ha detto sempre Ursula von Der Leyen.

variante omicron

 

Seguici sul nostro canale Telegram

incidente

Incidente ferroviario a Romano di Lombardia, una donna muore travolta da un treno

foggia incendio rom

Foggia, incendio in un campo nomadi: morti due bambini di 2 e 4 anni