in

Variante Omicron, pazienti contagiati lamentano un nuovo sintomo

Della variante Omicron non sappiamo ancora molto: abbiamo capito, dopo aver letto alcuni studi, che, a differenza della Delta, è più facilmente trasmissibile, ma che colpisce meno i polmoni. La mutazione sudafricana sarebbe poi meno grave, quantomeno per chi si è vaccinato. Sui sintomi c’è però ancora incertezza. Ora, il «Messaggero», riporta di un nuova evidenza riferita da alcuni pazienti. Alcuni malati di questa variante del virus Covid-19 nel Regno Unito hanno segnalato di avere provato una “terrificante” paralisi del sonno.

leggi anche l’articolo —> Variante Omicron, Le Foche: «È meno aggressiva, ponte per il passaggio a fase endemica»

omicron variante sintomo

Variante Omicron, spunta nuovo sintomo “terrificante”: cos’è la paralisi del sonno

La variante Omicron è ormai dominante, non soltanto in Italia. Il «Messaggero» scrive di un nuovo sintomo di cui hanno fatto parola alcuni pazienti che hanno contratto la mutazione sudafricana. Si tratterebbe di un disturbo del sonno, che si manifesta quando ci si sta per risvegliare o poco prima di addormentarsi. Una temporanea incapacità di muoversi e parlare, che dura pochi secondi. Secondo il Ssn “la paralisi del sonno è quando non puoi muoverti o parlare mentre ti svegli o ti addormenti”. È una condizione che si verifica quando una persona non può muovere i muscoli perché è come se stesse dormendo, mentre il cervello è sveglio. Si tratta di un disturbo che può colpire il soggetto in qualsiasi fase del sonno. In sostanza si ha come la sensazione spaventosa di essere svegli ma bloccati. La paralisi è dovuta di fatto a un prolungamento eccessivo della fase di sonno Rem oppure a un suo inizio anticipato. In genere l’unico modo per prevenirla è dormire un numero di ore adeguato con la propria età e stile di vita.

variante omicron

Come si previene: perché è importante riposare bene

Dormire poco, come scrive «Il Fatto Quotidiano», a prescindere dal Covid, è sempre un fattore che ostacola la qualità della vita. A questo proposito, un’altra segnalazione giunge da uno studio del Massachusetts Institute of Technology di Boston, pubblicato sulla rivista Scientific Reports. La ricerca rivela che quando dormiamo poco ci muoviamo male, trasciniamo i piedi, con un’andatura lenta. Si tratta di tutti segnali, frutto di una carenza di sonno. Leggi anche l’articolo —> Covid oggi 171mila nuovi casi e ben 259 decessi: il bollettino aggiornato

variante omicron

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Covid, nel Lazio aumentano i bambini ricoverati: l’appello dei pediatri per il vaccino

incendio albino

Albino, incendio in un’abitazione: morta una donna di 70 anni