in

Il Venezia torna in serie A dopo 19 anni: finale playoff al cardiopalma

Venezia in serie A. Il Venezia Calcio ritorna nella massima divisione del campionato di calcio italiano grazie al pareggio 1-1 nella finale di ritorno dei playoff promozione che si è giocata allo stadio “Pier Luigi Penzo” contro il Cittadella. Nel derby finale tutto veneto, i lagunari hanno strappato il pareggio nonostante abbiano dovuto disputare buona parte della partita in 10 uomini. (continua a leggere dopo la foto)

Venezia-Cittadella playoff serie B: una finale al cardiopalma

All’andata il Venezia si era imposto per 1-0 sul Cittadella, è quindi bastato un pareggio per festeggiare il ritorno in serie A. La formazione di Venturato era passata in vantaggio al 26′ con Proia ma dieci minuti dopo Mazzocchi si è fatto espellere. Nella ripresa, però, gli uomini di Zanetti resistono e trovano il gol al 93′ con Bocalon.

Grande festa per il Venezia Calcio e tutti i suoi tifosi, insomma. L’ultima partecipazione dei lagunari, infatti, risale alla stagione 2001/2002. Sfuma, invece, la prima storica promozione del Cittadella, che si ferma proprio ad un passo dalla miracolosa rimonta. Nella sua storia, il Venezia Calcio fu promosso per la prima volta in serie A (la nuova serie che sostituì la vecchia “prima divisione”) nella stagione 1939-40. In totale il Venezia avrebbe poi partecipato a 12 campionati della massima serie, l’ultima volta 19 anni fa con Cesare Prandelli sulla panchina, a soli due anni dal fallimento societario.

Venezia in Serie A: l’entusiasmo del sindaco Luigi Brugnaro

Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, presente allo stadio insieme al vicesindaco Andrea Tomaello e ad altri esponenti dell’Amministrazione comunale, si è complimentato con la squadra e la società. “Oggi è una giornata storica, bellissima per Venezia. Abbiamo visto una grande squadra, sostenuta da una bella società con dei tifosi che, anche a distanza, ci hanno fatto comunque sentire il loro supporto”.

“A loro è dedicata la vittoria, come a tutta la città”, afferma il sindaco. Stasera (ieri sera, ndr) abbiamo provato emozioni fortissime, che ci hanno fatto tornare indietro di tanti anni. Adesso si guarda al futuro e alla serie A. Ancora grazie a nome della città e in bocca al lupo al Venezia Calcio per la nuova avventura”.

Heiko maas

Germania ammette per la prima volta: «In Namibia fu genocidio»

Lucifer 5 parte 2

Lucifer 5, arrivano i nuovi attesissimi episodi: ecco alcune anticipazioni