in

Vittorio Feltri furioso: «Barbara D’Urso mi ha teso un agguato per santificare Asia Argento»

Vittorio Feltri è stato ospite ieri, domenica 1 marzo, a Live non è la d’Urso, dove si è confrontato ad assieme ad altri, con Asia Argento, paladina del “Me too”, invitata dalla conduttrice a parlare ancora una volta del caso Harvey Weinstein e del processo ai suoi danni. L’intervento del direttore di Libero si è rivelato però una sorta di ‘boomerang’: l’attrice si è rivoltata contro di lui spiegando di averlo addirittura querelato. Fuori dagli studi il giornalista bergamasco si è sfogato su Twitter: a detta sua Barbara D’Urso gli avrebbe teso un agguato negli studi Mediaset per santificare Asia Argento, tra le prime a denunciare gli abusi del noto produttore hollywoodiano.

Feltri D'Urso

Vittorio Feltri furioso: «Barbara D’Urso mi ha teso un agguato per santificare Asia Argento»

«Barbara D’Urso mi ha teso un agguato per santificare Asia Argento. Il suo programma è un canile. Non solo mi ha impedito di parlare, ma le sue segretarie, come le chiama lei, mi hanno trascinato nello studio dove non volevo andare fiutando lo schifo. Scemo io», questo il tweet di Vittorio Feltri, che già nel corso della puntata di Live non è la D’Urso si era lamentato del trattamento che gli era stato riservato: «Se non mi fate parlare io me ne vado. Cosa sto qui a fare: il buffone?», aveva detto stizzito il direttore di Libero, che poi si era scagliato direttamente contro la padrona di casa: «Già mi fate stare un’ora ad aspettare come un cogl*one là fuori! Poi non mi fate intervenire. Io adesso dico solo parolacce e anche qualche bestemmia, perché vi restituisco i dispetti che mi fate (…) Neanche tu mi fai parlare!». E ancora: «Parlano tutti, io non posso parlare. Se per tre minuti non mi rompete le palle, mi fate una cortesia!». 

Vittorio Feltri D'Urso

«Io non hai mai avuto intenzione di offenderla e non ho mai detto che lei è una prostituta…»

Lo scontro verbale tra Asia Argento e Vittorio Feltri negli studi Mediaset è stato molto forte e ad un certo punto ha preso anche una piega inaspettata. Mentre si discuteva del processo al produttore Harvey Weinstein, l’attrice ha sbottato contro il giornalista bergamasco dicendo: «Quando mi ha chiamato prostituta che prove aveva?». «Io non hai mai avuto intenzione di offenderla e non ho mai detto che lei è una prostituta oggi devo dire che la signora Asia Argento ha avuto il merito di aver tolto il coperchio da un pentolone. Io non ce l’ho con lei», ha ribattuto il direttore di Libero, che in passato aveva puntato il dito contro Asia Argento, in un’intervista rilasciata a Le Iene. L’attrice però non ha battuto ciglio: «Perché il suo avvocato ha offerto del denaro al mio per annullare la querela nei suoi confronti?». «Non so di cosa sta parlando. Io non ho offerto del denaro a nessuno», ha replicato il noto giornalista.

leggi anche l’articolo —> Vittorio Feltri svela come nacque “Destra Sinistra” di Gaber: poi l’aneddoto su Bettino Craxi

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

napoli 15enne ucciso

Napoli 15enne ucciso da carabiniere, Garante detenuti: «Siamo noi adulti i responsabili»

Justine Mattera Instagram

Justine Mattera Instagram, in lingerie sulla bicicletta: «Che dire? Sei fantastica!»