in

Agrigento, incendio in una casa: morta tra le fiamme una bambina di due anni

Non c’è pace per la Sicilia, altra tragedia ad Agrigento. Dopo la dolorosa esplosione dell’11 dicembre scorso di Ravanusa, in cui hanno perso la vita 9 persone, si è verificato un nuovo incendio. Le fiamme, probabilmente determinate da un corto circuito, non hanno lasciato scampo ad una bimba di appena due anni e mezzo. La piccola Ginevra Manganello non ce l’ha fatta. Vano ogni tentativo dei soccorritori di rianimarla. Quando i vigili del fuoco sono arrivati nell’appartamento di via San Giuseppe, nel centro storico di Palma di Montechiaro, per la bimba era troppo tardi.

leggi anche l’articolo —> Incendio a Milano: bruciato nella notte un deposito di auto [VIDEO]

incendio Agrigento

Agrigento, incendio in una casa: morta tra le fiamme una bambina di due anni

Tragedia in via San Giuseppe, nel centro storico di Palma di Montechiaro. In un incendio è deceduta una bambina di soli due anni e mezzo. Secondo le prime ricostruzioni il rogo si sarebbe sviluppato in una palazzina a due piani per via di un corto circuito. Soltanto gli accertamenti del caso però potranno appurare cosa sia accaduto. Oggi però è il giorno del dolore: a perdere la vita la piccola Ginevra, che al momento dello scoppio dell’incendio dormiva all’ultimo piano nel letto matrimoniale. La madre e la zia della bimba, che si trovavano al piano terra, hanno cercato subito di raggiungerla per metterla in salvo, ma sono state fermate dalle fiamme, che ormai erano già altissime. Anche il tentativo di salvataggio dei vigili del fuoco, giunti immediatamente sul posto, è risultato inutile. Sono intervenuti anche i carabinieri, che si sono trovati dinnanzi uno scenario straziante: familiari e conoscenti hanno tentato di fare coraggio e sostenere la madre della bimba, comprensibilmente provata e sotto choc per quanto successo in pochi minuti.

Agrigento incendio

La procura ha aperto un’inchiesta: sono in corso i primi accertamenti

Il rogo, stando a quanto riferito da «TgCom24», sarebbe stato causato da un corto circuito innescato forse dall’impianto di condizionamento dell’abitazione. Le fiamme sarebbero divampate altissime in poco tempo. La Procura di Agrigento, diretta da Luigi Patronaggio, ha subito aperto un’inchiesta. Sono in corso i primi accertamenti richiesti dalla magistratura. Leggi anche l’articolo —> Birmania, frana in una miniera di giada: almeno 70 dispersi

Seguici sul nostro canale Telegram

Birmania frana

Birmania, frana in una miniera di giada: almeno 70 dispersi

l'aria che tira galli

“L’Aria che tira”, Galli “polverizza” in diretta tv Bassetti, Crisanti e Pregliasco: «Sono basito…»