in

Venezia 77, Alessio Boni sul Red Carpet con una sorpresa: prima di lui forse nessuno

Lunedì 7 settembre 2020 al Festival di Venezia 77 la presentazione in anteprima del cortometraggio “Revenge Room” che vede la partecipazione straordinaria di Alessio Boni. L’attore si è presentato sul Red Carpet accompagnato da Nina Verdelli e dal loro bimbo Lorenzo. A stupire i presenti il fatto che il piccolo fosse nel passeggino. L’interprete e la giornalista figlia d’arte hanno fatto vedere tutta la loro intesa, gli sguardi e sorrisi complici. Per la gioia dei fotografi.

leggi anche l’articolo —> Vittorio Sgarbi Venezia 77, baci e abbracci senza mascherina: Sara Serraiocco sbotta [VIDEO]

Alessio Boni

Alessio Boni Venezia 77, sul Red Carpet con una sorpresa: prima di lui forse nessuno

Come sapranno i fan della coppia Lorenzo, è nato in pieno lockdown, il 23 marzo scorso, quando la città di Alessio Boni, Bergamo, era straziata da un’emergenza sanitaria senza precedenti. L’attore ha svelato di aver vissuto un periodo incredibile: da un lato il dolore per le tante vittime del virus, dall’altro la gioia per la venuta al mondo del bambino, a cui è legatissimo. «L’estrema felicità si contrapponeva alla tragicità del momento, a volte mi sentivo in colpa di gioire per una smorfia di Lorenzo, mentre nella mia città si stilava un bollettino di guerra», ha affermato Alessio Boni a ‘Vanity Fair’. Alessio Boni c’è stato sin dal primo momento: ha voluto assistere al parto e ha tagliato il cordone ombelicale. Un’emozione fortissima, a parole non si può spiegare.

Alessio Boni

«Quando è nato Lorenzo ho visto nei suoi occhi una sorta di eternità. Ho capito che cosa intendeva Omero con gli dei»

Parlando sempre del figlio Alessio Boni ha detto: «Quando è nato Lorenzo ho visto nei suoi occhi una sorta di eternità. Ho capito che cosa intendeva Omero con gli dei: tramandare le sorti del futuro di padre in figlio è una specie d’immortalità. Con lui ho uno scambio profondo, potente, ancestrale che muta di giorno in giorno». L’attore, in altre interviste, ha fatto capire senza troppi giri di parole di essere felice all’idea di avere accanto una donna come Nina Verdelli: «Io e lei ci siamo trovati. Siamo come due musicisti che suonano lo stesso spartito». I 20 anni di differenza non contano: «Tra i due la più vecchia è lei. È infatti più saggia e paziente di me», ha chiarito l’attore. Leggi anche l’articolo —> Alessio Boni età, altezza, peso, vita privata: tutto sull’attore nel cast de Il Nome della Rosa

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Stasera in Tv oggi 7 Settembre 2020: Can Yaman in “DayDreamer: Le ali del sogno”

georgina rodriguez

Georgina Rodriguez a Venezia, abito attillato con uno spacco da sogno: «La nuova Monica Bellucci!»