in

Amanda Seyfried e la malattia: “Prendo medicine da quando avevo 19 anni”

Amanda Seyfried oggi ha tutte le sembianze di una persona perfettamente realizzata. L’attrice ha collezionato numerosi successi in ambito lavorativo e anche in ambito familiare. I film più famosi nei quali ha recitato sono Mamma mia! insieme a Maryl Streep e Letters to Juliet. Amanda ha sposato nel 2017 l’attore Thomas Sadoski. I due hanno avuto due figli: Nina (nata nel 2017) e Thomas (nato nel 2020). L’attrice ha parlato più volte della malattia con la quale convive da anni. Vediamo di cosa si tratta.

Amanda Seyfried malattia

Amanda Seyfried malattia

Amanda è entrata nel mondo dello spettacolo come modella per poi lanciarsi nel cinema. l’attrice ha raggiunto la notorietà grazie al ruoli di Karen in Mean Girls nel 2004 e di Lilly Kane in Veronica Mars. Un altro grande successo dell’attrice è rappresentato dal film Dear John. Amanda interpreta Savannah, in una storia di amore e passione con il soldato John (interpretato da Channing Tatum).

Dopo numerose visite neurologiche, la star americana ha dichiarato di soffrire di ansia e di disturbo ossessivo compulsivo. Amanda prende farmaci per tenere a bada il suo disturbo da quando aveva 19 anni. L’attrice ha raccontato com’è la sua quotidianità e nel racconto si è soffermata anche sugli effetti della sua vita privata sul disturbo ossessivo-compulsivo. Amanda ha dichiarato che sta ancora assumendo i farmaci in quantità ridotte perché la aiutano a sentirsi meglio.

ARTICOLO | Fausto Delle Chiaie, l’artista visionario che fa dei marciapiedi romani il suo museo a cielo aperto

ARTICOLO | Alessandra Amoroso rivela: «Mi violentavo psicologicamente, adesso so chi sono»

Amanda Seyfried malattia

Amanda Seyfried come ha ritrovato la serenità

“Buffo: oggi viene fuori in modo gestibile, e questo mi fa sentire così potente! Non che rinunci alle medicine, quello no: le prendo da quando avevo 19 anni, sono essenziali per la mia salute e, di conseguenza, per il benessere di mia figlia. Sono più sana di quanto sia mai stata! Prima del parto mi sono concentrata sul problema più che ho potuto, riprendendo pure una terapia cognitivo comportamentale… Stabilizzarti è qualcosa che devi volere: non è che fai una figlia e, puff!, all’improvviso ti trovi più in controllo” sono state le parole della star.

Amanda ha ammesso che con il tempo ha trovato un suo equilibrio e che gli effetti dell’ansia sulla sua vita si sono affievoliti. La comprensione del mondo che ha potuto maturare negli anni le è stata di grande aiuto. Infatti l’attrice ha dichiarato che: “invecchiando, i pensieri compulsivi e le paure sono diminuiti molto. Sapere che molte delle mie paure non sono basate sulla realtà aiuta davvero.” In un’intervista a Io Donna ha rivelato che fare l’uncinetto, vivere in mezzo alla natura e stare con la sua famiglia sono i segreti per la sua serenità.>>Tutte le notizie

fausto delle chiaie

Fausto Delle Chiaie, l’artista visionario che fa dei marciapiedi romani il suo museo a cielo aperto

jonathan kashanian

Jonathan Kashanian svela il motivo per cui indossa sempre il cappello